ottobre 22, 2017

,

Recensione - Equilibra Argan mousse detergente viso

Dopo aver provato, negli anni, tantissimi detergenti viso differenti, pian piano sto capendo sempre di più quali sono le esigenze della mia pelle e soprattutto come esse cambiano nei vari periodi dell'anno. Adesso che siamo in una stagione di transizione, la mia pelle è ancora parecchio grassa e unta, ma al contempo vorrei prepararla per i primi freddi, quando quasi sicuramente tenderà a seccarsi in alcune zone. Vorrei infatti iniziare ad alternare ai classici detergenti più sgrassanti, prodotti più cremosi e adatti a pelli secche e delicate. Nel frattempo, vi parlo oggi della mousse detergente viso di Equilibra, linea Argan, perché ho le idee abbastanza chiare per poterlo fare.


E' un prodotto dal packaging semplice, ma funzionale rispetto alla formulazione in mousse: flacone in plastica rigida, tappo in plastica trasparente ed erogatore a pompetta. E' comodo e semplice da usare. L'erogatore non si è mai inceppato ed eroga il prodotto perfettamente. 

Informazioni generali
La mousse detergente viso di Equilibra non è un prodotto biologico certificato, ma ha buon inci: contiene olio di argan, protettivo e nutriente, acido ialuronico, idratante e levigante, estratto di gardenia addolcente e tensioattivi di origine vegetale. Non contiene parabeni, siliconi, petrolati, peg, oli minerali, paraffina, sles, sls, cessori di formaldeide, coloranti. 

PAO: 6 mesi
QUANTITA': 150 ml
REPERIBILITA': Ovs, Bernava, supermercati, Acqua e Sapone
PREZZO: circa 6 euro

Ingredienti
Aqua (Water), Glycerin, Coco-Glucoside, Decyl Glucoside, Dicaprylyl Ether, Glyceryl Oleate, Argan Oil Polyglyceryl-6 Esters, Gardenia Florida Fruit Extract, Sodium Hyaluronate, Parfum (Fragrance), Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, Benzoic Acid, Citric Acid, Phenoxyethanol.

La mousse detergente viso di Equilibra ha una delicata profumazione floreale che non permane sulla pelle ed una consistenza soffice. La formulazione è particolare e qualcuna me l'aveva già accennato quando, dopo l'acquisto, postai una foto su Instagram: se inizialmente il prodotto viene erogato sotto forma di mousse, a contatto con la pelle bagnata del viso essa scompare, dandovi la sensazione di lavarvi con la semplice acqua. Ammetto che, se inizialmente questo particolare non mi creava fastidi, a distanza di qualche settimana vi dico che preferisco le mousse classiche che non si dissolvono totalmente, una volta applicate sul viso. Questo dettaglio si attenua leggermente esagerando con le dosi erogate, ma a mio avviso così si va a sprecare tanto prodotto, col risultato ulteriore che termina prima del dovuto. Va agitato prima dell'uso e personalmente non l'ho mai usato sugli occhi, anche se l'azienda non dice nulla in contrario.


Non ha una spiccata efficacia struccante: usato da solo sul trucco intatto, toglie poco; usato a fine struccaggio per rimuovere i residui, non lascia comunque il viso totalmente pulito, tanto che sull'asciugamano trovo sempre delle tracce, con non poco fastidio. Non posso dirvi che non lava, perché direi una bugia: nonostante, durante l'uso, la sensazione sia quella di non pulire a fondo il viso, in realtà esso è ben pulito e la pelle è morbida, per nulla secca. E' un prodotto estremamente delicato, ma che forse, proprio per questo, mi lascia un po' dubbiosa e non me lo fa né promuovere, né bocciare in toto. Probabilmente preferisco detergenti un pizzico meno delicati, che lascino il viso fresco e soprattutto che tolgano ogni dubbio sul fatto che la pelle sia pulita a fondo. Che lascino soddisfatti e, soprattutto al mattino, diano una sferzata di energia per cominciare bene la giornata.


Proprio perché come struccante non mi soddisfa, lo sto utilizzando solo al mattino e alla sera solo quando non devo togliere il trucco. Lo consiglio alle pelli delicate, che non vogliono detergenti più sgrassanti che potrebbero andare a seccare la pelle. Se come me non amate prodotti tanto liquidi sul viso, da scomparire quasi del tutto a contatto con la pelle, questa mousse non è il prodotto che fa per voi. Personalmente non la riacquisterò proprio per la sua formulazione, perché non mi rende piacevole quanto vorrei il momento della detergenza. 


Continue reading Recensione - Equilibra Argan mousse detergente viso

ottobre 18, 2017

,

Recensione - Danatura Avena crema polifunzionale delicata

Ci tengo particolarmente alla recensione di oggi, non per chissà quale motivo, ma perché sono sempre contenta di parlarvi di brand con ottimo inci e ottimo rapporto qualità-quantità-prezzo, soprattutto quando la scoperta di questi avviene per caso e il loro uso ti mette di buon umore. E' stato un incontro casuale quello con il brand Danatura, che ho trovato da Ovs in una giornata qualsiasi, quando cercavo tutt'altro. L'espositore pieno, i prezzi competitivi e la particolarità delle fragranze mi hanno invogliata all'acquisto, tra le altre cose, anche della crema polifunzionale delicata della linea Avena. 


Danatura è un brand tutto italiano che ha delle confezioni semplici, ma molto carine. Alcuni prodotti, come la crema di cui vi parlo, hanno una doppia confezione: una scatola quadrata in cartone bianco  con raffigurate le scaglie di avena ed un barattolo in plastica con tappo a vite e coperchio salva - freschezza, che prevedo già di riutilizzare. 


La linea Avena è indicata per pelli sensibili e disidratate, avendo l'avena proprietà addolcenti e calmanti. La presenza di olio di germe di grano e olio di crusca di riso consente invece di nutrire la pelle in profondità. Il prodotto è testato al nichel e non è testato su animali. Non ha certificazioni biologiche, ma non contiene parabeni, peg, oli minerali e siliconi. 

Ingredienti

PAO: 12 mesi.
QUANTITA': 250 ml.
REPERIBILITA': ho visto questo brand solo da Ovs e online da Lillapois.
PREZZO: 5-6 euro circa.


Sto utilizzando la crema polifunzionale delicata all'avena di Danatura da poco più di un mese e la adoro. Innanzitutto ha la consistenza perfetta, né troppo densa come un burro, né troppo liquida come un latte corpo. La profumazione è forse l'elemento che più di tutti me ne ha fatto innamorare e che mi invoglia sempre ad applicarla: sa di karité, ma un karité addolcito che ricorda il profumo dei panni puliti e l'atmosfera serena e spensierata di una famiglia felice. Applicarla mi rilassa e mi trasmette sempre sensazioni positive, mi mette quasi allegria se sono giù di umore. Avendo comunque una consistenza un pochino corposa, ne va applicata pochissima, altrimenti crea molta scia bianca e ci mette un po' ad asciugarsi: guardate dalla foto quanta ne ho usata in un mese, il barattolo è quasi pieno! La profumazione è persistente sulla pelle per tante ore e sui vestiti fin quando vengono lavati, ma non me li ha mai macchiati.


Oltre ad essere una crema delicata, è davvero nutriente. La uso principalmente sulle gambe e ogni tanto anche sui piedi e sulle braccia e la pelle è sempre morbida dopo l'applicazione, per nulla unta. Io ho la pelle del corpo secca e quando la trascuro, diventa quasi a squame. Il segreto per una pelle bella, morbida e compatta è sempre e comunque la costanza: applicando ogni giorno questo prodotto, o al massimo saltando un giorno, la mia pelle rimane decente alla vista e morbida al tatto. Non posso che consigliarla a chi ha il mio stesso problema, perché contenendo diversi oli, si vede davvero la differenza. 



Danatura mi sta riservando delle soddisfazioni: come sapete ho già usato e terminato due dei suoi oli corpo, e mi sono piaciuti molto entrambi. Pian piano vorrei provare anche altre referenze e spero di trovarmi altrettanto bene, come ho fatto fino ad ora. Ora chiedo a voi: conoscete questo brand? Avete anche voi provato qualcosa? Vi aspetto tra i commenti e nel frattempo, ci risentiamo Domenica qui sul blog e quotidianamente su Instagram con aggiornamenti e prime impressioni sulla mia skin care routine :)


Continue reading Recensione - Danatura Avena crema polifunzionale delicata

ottobre 15, 2017

, , , ,

A piccole dosi #9 Maschere viso provate in estate-autunno [prima parte]

Buongiorno ^.^
Da diverso tempo penso ad un post per raccontarvi velocemente le maschere viso che ho utilizzato nei mesi estivi e che, per la verità, sto continuando ad utilizzare anche adesso. Quella appena trascorsa è stata sicuramente l'estate, negli ultimi anni, in cui sono stata più costante con l'uso delle maschere viso, un prodotto che per la mia pelle è quasi indispensabile ormai. Non solo ho incrementato i giorni settimanali dedicati a questo cosmetico, ma ho alternato prodotti purificanti a prodotti anti-age, illuminanti, idratanti. E nonostante nelle ultime settimane abbia rallentato un po' nel loro utilizzo, a causa di diverse distrazioni, non c'è stato, da Giugno, un periodo di tempo in cui, minimo una volta a settimana, non abbia dedicato dieci minuti alla pelle del mio viso.

Doveroso dirvi che tipo di pelle ho e che cosa voglio da una maschera viso: la mia pelle è fondamentalmente grassa e impura, acneica e con molti punti neri, soprattutto sul naso. Si lucida moltissimo e in inverno presenta qualche zona più secca, diventando così mista. Ho bisogno quindi di maschere purificanti che mi aiutino a contrastare la lucidità, ad asciugare le imperfezioni, a limitarne l'insorgenza. Allo stesso tempo, soprattutto col freddo, ho bisogno anche di maschere più idratanti e con formulazioni meno astringenti, per contrastare qualche pellicina che spunta qua e là e rendere la pelle meno spenta. Negli ultimi mesi ho alternato quindi queste due tipologie e talvolta le ho usate insieme, prima una e poi l'altra.


In Primis maschera viso purificante all'argilla - 2x10 ml / 0.90 centesimi circa
Ho trovato questa maschera viso da Eurospin e dopo averla utilizzata molte volte, posso dirvi che mi sta piacendo, tanto da averla riacquistata. Nulla di miracoloso, sia chiaro, ma grazie all'argilla, alla bardana, al limone e all'estratto di salice, l'effetto astringente sulla mia pelle lo vedo. Rispetto alla maschera al carbone vegetale di Garnier, ad esempio, tende a seccare meno la pelle e non posso che apprezzare questo aspetto. Consistenza cremosa, si stende in un attimo, non fa grumi e non si asciuga troppo rapidamente e del tutto, permettendo di rimuoverla con semplicità. La pelle, dopo l'utilizzo, è più compatta e morbida, i pori dilatati sono meno evidenti. Sui punti neri, ahimé, non ho notato invece alcun miglioramento.

In Primis maschera viso rivitalizzante all'argilla - 2x10 ml/ 0.90 centesimi circa
Contenendo argilla, anche questa maschera ha una funzione astringente e purificante sul viso, ma nettamente inferiore a quella svolta dalla maschera precedente, perché in realtà la sua principale caratteristica è quella di risvegliare la pelle. Dopo il suo utilizzo, il mio viso è più luminoso e la pelle è morbida, l'aspetto è più sveglio e meno stanco. Ancora una volta, non aspettatevi miracoli, ma solo quelle piccole differenze che comunque fa piacere notare, dopo l'uso di un cosmetico. Svolgendo sia una funzione purificante che rivitalizzante, ho preferito utilizzarla da sola, senza combinarla con altre maschere. L'ho trovata perfetta per quelle giornate in cui avevo un'occasione importante e volevo apparire al meglio.

MyMask maschera viso esfoliante e nutriente - 10 ml / 1 euro circa 
Questo brand è reperibile da Acqua e Sapone e comprende diverse maschere, destinate alle più disparate esigenze. Una di quelle che ho provato è quella esfoliante. E' un prodotto in crema, pieno di micro granuli che svolgono una leggera azione esfoliante, né troppo aggressiva come uno scrub, né troppo blanda come un peeling. L'ho trovata una via di mezzo. Contenendo burro di karité, la pelle era morbida dopo il suo utilizzo ed aveva una buona profumazione di albicocca, tuttavia la trovavo un po' arrossata. A conti fatti non credo di riacquistarla, se non quando magari sono in viaggio e voglio portare con me un'esfoliante in mini taglia, ma per la quotidiana pulizia del viso ho bisogno di un prodotto leggermente più efficace: non ho notato infatti chissà quale miglioramento, perché la mia pelle era quasi uguale a prima.


Geomar maschera viso nutriente vellutante - 2x7,5 ml / 2 euro circa
Non so da quanto tempo questa maschera giaceva nel cassetto inutilizzata. Devo dire che non mi è dispiaciuta perché aveva un buon profumino di miele, una consistenza cremosa, ma non eccessivamente liquida da colare sul viso e facilissima da rimuovere, dato che non si asciugava mai. Dopo il suo utilizzo, la pelle era molto morbida, quasi come se avessi applicato una crema. Non ho notato poi altri miglioramenti, ma anche in questo caso è un prodotto che consiglio anche in casi di emergenza, per dare alla pelle un aspetto più sano, almeno per qualche ora. Non escludo di riacquistarla, anche se mi piacerebbe provare maschere idratanti o nutrienti di altri brand.

Geomar maschera viso anti-age rassodante - 2x7,5 ml / 2 euro circa
A differenza della maschera precedente, questa mi è piaciuta meno, quasi per nulla anzi, perchè non ho notato chissà quale effetto particolare sulla mia pelle. Buona la consistenza cremosa, piacevole da applicare sul viso e molto semplice da rimuovere,ma per il resto, sicuramente è un prodotto che non riacquisterò.

Equilibra Aloe maschera viso purificante - 2x7,5 ml / 2 euro circa
Nonostante il mio rapporto con l'aloe non sia affatto pacifico, ormai è noto, devo parlare bene di questa maschera, innanzitutto perché ha una buona profumazione floreale, che non mi ricorda però per niente la pianta (e meno male, visto che la classica profumazione d'aloe non mi piace molto). La consistenza è cremosa, si stende bene e con una sola metà della confezione si riescono tranquillamente a fare due applicazioni, se non addirittura tre. L'effetto purificante c'è, anche se non è efficace come quello di altre maschere che ho provato. Credo sia un buon compromesso per quelle pelli che hanno bisogno ogni tanto di un prodotto astringente, ma che al contempo non sia aggressivo: questa maschera, infatti, è abbastanza delicata. Sul mio viso avvertivo ogni tanto qualche pizzicore sulle guance e dopo il risciacquo un pochino di rossore, ma non ho avuto alcuna reazione negativa all'utilizzo. Vorrei riacquistarla, per consolidare le mie opinioni.


Continue reading A piccole dosi #9 Maschere viso provate in estate-autunno [prima parte]

ottobre 11, 2017

,

Recensione - Phytorelax Sensitive deo roll-on alla rosa centifolia

Forse ho trovato un deodorante biologico efficace sulla mia pelle, ma....shhh! Non diciamolo a voce alta. Ho acquistato il deodorante alla rosa centifolia di Phytorelax per pura curiosità e perché non mi arrendo alla ricerca del deodorante biologico perfetto che possa sostituire il mio amato Dove Original. Si tratta di uno fra i nuovi deodoranti che quest'estate hanno fatto capolino in negozi e supermercati, nella versione spray o roll-on e nelle tre varianti Sensitive, Natural e Fresh. Io ho scelto la versione roll-on per vedere come mi sarei trovata, dato che sono abituata da una vita ad usare solo ed esclusivamente gli spray. La profumazione alla rosa centifolia è venuta da sè, perché amo la rosa in tutte le sue declinazioni. 


Il packaging di questo prodotto è estremamente semplice e delizioso: flacone cilindrico in plastica rigida bianca, con roll-on e tappo in plastica rosa che si avvita. Essendo compatto e abbastanza piccolino, si trasporta con facilità anche in borsa. Mi piace moltissimo!

Il deodorante Sensitive di Phytorelax è certificato ICEA e Vegan Ok, privo di alcool, sali di alluminio e parabeni. Va agitato prima dell'uso e l'azienda consiglia di stenderlo con movimenti circolari dalle 2 alle 4 volte, lasciando asciugare bene. 

PAO: 6 mesi
QUANTITA': 50 ml
REPERIBILITA': supermercati, Ovs, Acqua e Sapone
PREZZO: circa 5 euro

Ingredienti


La profumazione di questo prodotto è estremamente delicata, consigliata quindi anche a chi non ama profumazioni troppo evidenti nei cosmetici. Non la trovo affatto artificiale ed è persistente sulla pelle per diverse ore, almeno sulla mia. Il roll-on funziona perfettamente e fino ad oggi non si è mai rotto o inceppato, inoltre permette la fuoriuscita della giusta dose di prodotto, senza pasticci. Si asciuga in fretta e permette di vestirsi nell'immediato: fatelo asciugare bene, altrimenti macchia quello che indossate. 

Vi dicevo all'inizio che mi sta piacendo molto, perché funziona! Finalmente un deodorante biologico che ha una resistenza ed un'efficacia quasi alla pari con un classico deodorante da supermercato. L'ho testato persino in palestra, dove sudo moltissimo, e mi ha protetta perfettamente, senza il minimo accenno di cattivo odore. L'ho usato nelle giornate afose e anche in quelle passate interamente fuori casa e non mi ha dato problemi, seppur dopo due terzi della giornata avverta la necessità di riapplicarne un pochino, giusto per essere sicura. Non mi ha mai causato irritazioni e bruciore, anche se applicato subito dopo la depilazione. 

Sicuramente proverò le altre due varianti e proverò la versione spray, per vedere se ha la stessa efficacia e tenuta. Vi consiglio di dare una chance a questo prodotto, se come me cercate un buon deodorante biologico ad un prezzo competitivo, da sostituire ai classici da supermercato. 




Continue reading Recensione - Phytorelax Sensitive deo roll-on alla rosa centifolia

ottobre 08, 2017

,

Recensione - Garnier Fructis Cucumber fresh shampoo

Qualche mese fa vi ho recensito lo shampoo Coconut water di Fructis Garnier con toni entusiasti e vi ho informati di aver acquistato anche la versione per capelli grassi Cucumber fresh, avendo le stesse aspettative. Purtroppo, mi trovo oggi a bocciare totalmente questo shampoo e se avrete un attimo di pazienza vi spiegherò nel dettaglio perché. Prima, però, ci tengo a dirvi che ho deciso di cadenzare nuovamente i post pubblicati come facevo una volta, per cui pubblicherò con regolarità (o almeno ci proverò) il Mercoledì e la Domenica. Spero che questo piccolo cambiamento serva a rendere più piacevoli la permanenza in questo mio spazio. 


Lo shampoo Cucumber fresh di Garnier Fructis ha un packaging in plastica rigida di colore verde, tipicamente estivo. Mi piacciono molto i font utilizzati per descrivere il prodotto e trovo che, negli anni, l'azienda si sia migliorata in questo senso. Il tappo apri e chiudi è rigido e preserva bene il prodotto all'interno, evitando sgradevoli fuoriuscite. 

L'azienda ci dice che la formula di questo prodotto è arricchita con attivi di frutti fortificanti, vitamine B3 e B6, proteina del limone ed è priva di parabeni e siliconi. Contenendo un estratto di cetriolo, dovrebbe svolgere un'azione purificante, riequilibrante e fortificante, contribuendo a mantenere la cute grassa pulita più a lungo.

PAO: 12 mesi
QUANTITA': 250 ml
REPERIBILITA': supermercati, Acqua e Sapone
PREZZO: circa 3 euro

Ingredienti


Nulla da dire sulla consistenza e sulla profumazione di questo prodotto: ho sempre amato queste due caratteristiche nei prodotti Garnier, perché assai gourmande, piacevoli da utilizzare, soprattutto nel periodo estivo. La consistenza è cremosa e la formulazione produce così tanta schiuma a contatto con  l'acqua, da permettere di fare lo shampoo utilizzando una piccolissima quantità di prodotto ed evitare così gli sprechi. Come vi ho detto per il Coconut water, anche il Cucumber fresh ha un profumo tropicale con una nota fresca che invade la doccia e invita a lasciarsene inebriare, immaginando spiagge, vacanze, momenti di relax e spensieratezza. A differenza dell'altro shampoo però, in questo caso la profumazione è meno persistente e sparisce quasi subito, sui miei capelli. 

La ragione per cui, a malincuore, lo boccio è che non ritengo sia indicato per capelli grassi, almeno per i miei. Ricordate che negli ultimi mesi vi ho più volte detto di avere problemi alla cute, la quale stava diventando sempre più grassa? Ebbene, questo shampoo ha sicuramente contribuito a peggiorare la situazione. Intanto non mi piace la sensazione che mi dà durante il lavaggio, perché sembra uno dei classici prodotti che non lava, ma tende a scivolare superficialmente sui capelli senza fare il suo lavoro. In realtà, è solo una sensazione, perché al momento dell'asciugatura la cute è perfettamente pulita. Purtroppo però questo shampoo mi fa durare i capelli puliti per appena un giorno, poi inizio ad avvertire prurito e la cute è visibilmente unta :O Ho provato ad interromperlo e alternarlo con altro per capire se fosse davvero lui il responsabile dei maggiori shampoo che mi toccava fare ultimamente e non posso che darvene conferma: quando lo usavo, dovevo lavare i capelli più spesso, perché si sporcavano prima. Ho il sospetto che, essendo passata al bio da più di 4 anni per i capelli, ogni qual volta usi shampoo meno verdi negli ingredienti, la mia cute non li tolleri e si ribelli. Mi succede un pochino anche quando vado dal parrucchiere e uso classici shampoo siliconici: dopo un giorno / un giorno e mezzo, la cute prude e i capelli si sporcano. Una cosa è certa: più uso il Cucumber fresh, più i capelli si sporcano in tempi record. 

Capite bene che non riacquisterò mai più questo shampoo e se avete la cute grassa, ve lo sconsiglio caldamente. Che delusione! 

Continue reading Recensione - Garnier Fructis Cucumber fresh shampoo

ottobre 04, 2017

Prodotti finiti [Settembre 2017]

Ero tentata di rimandare l'appuntamento con i prodotti terminati al mese prossimo, perché a Settembre ho terminato davvero due cose in croce. Tuttavia, preferisco rimanere ferma nel proposito di tenere questo appuntamento con cadenza mensile, sperando che ad Ottobre vada meglio. 



Natura Bella detergente delicato viso e mani: un detergente senza infamia, né lode, come tanti altri che ho provato dello stesso genere, come quello di Ekos. Ciclicamente li compro, quando non ho altro in casa o per alternare detergenti più aggressivi con prodotti estremamente delicati. Questo di Natura Bella è un prodotto ottimo per tutto il corpo, anche per l'igiene intima, e personalmente non mi ha creato alcun tipo di problema. Non lo riacquisterò sul momento, ma lo tengo sempre in considerazione nelle emergenze. 



I Provenzali bio tonico viso addolcente all'estratto di rosa mosqueta: finalmente è finito! Non perché non mi sia piaciuto, anzi, l'ho trovato davvero delicato e buono come tonico, però sembrava talmente infinito che mi aveva stufata, ad un certo punto. Non lo riacquisterò, perché ho altri prodotti in casa da smaltire e vorrei provare altro. In ogni caso, ve lo consiglio se cercate un tonico che abbia un buon rapporto qualità-quantità-prezzo. Ho adorato la profumazione di rosa!


Cien shampoo alla provitamina antiforfora: ennesima confezione utilizzata e terminata. Continua a piacermi, non tanto perché mi aiuti chissà quanto con la forfora (che tra l'altro ho solo nei cambi stagionali), ma perché mi lascia i capelli morbidi e profumati anche quando vado di fretta e non posso utilizzare il balsamo. Anche se usato continuativamente, non mi ha mai creato alcun problema. Lo riacquisterò ancora, ma per il momento voglio utilizzare altro.


Fior di Magnolia acqua micellare bio: contenta di averla terminata, perché sulla mia pelle si è rivelato un prodotto pessimo. Sin dai primi utilizzi, mi ha causato bruciore sulle palpebre, tant'é che ho dovuto terminarla sul viso e anche lì mi ha dato lo stesso fastidio. Non ve la consiglio assolutamente, nonostante abbia un potere struccante davvero buono. 

Equilibra Argan acqua micellare: questo prodotto, al contrario del precedente, mi è piaciuto molto, perché delicato e buono come struccante. Dalle recensioni che avevo già letto, mi aspettavo qualcosa in più, in realtà ha la stessa capacità struccante di altre acque micellari che ho usato in passato. Sicuramente la terrò in considerazione nei casi di emergenza. Punto a suo favore assolutamente il dosatore e il packaging tutto!


Danatura olio corpo al Goji: mi è piaciuto moltissimo, innanzitutto perché è profumato e lascia la pelle profumata per diverse ore dall'applicazione. E' un olio che ho utilizzato non ogni sera dopo la doccia, ma quando la mia pelle era particolarmente secca e trascurata e avevo bisogno di una botta di nutrimento. Dopo l'applicazione, la pelle è morbida e più nutrita, ma ovviamente più si è costanti, più l'effetto dura nel tempo. Acquisterò, appena mi sarà possibile, le altre versioni in commercio, ma questa rimane sicuramente, per ora, la mia preferita quanto a profumazione.


L'unico prodotto di make up che ho terminato questo mese è il Nearly nude di P2 nella colorazione 010. Come fondotinta non mi è dispiaciuto, perché è abbastanza consistente ed ha una coprenza media. La colorazione più chiara è però troppo scura per me, quindi non la riacquisterò e non credo riacquisterò il prodotto in generale, perché non ci sono altre tonalità che potrebbero andarmi bene e poi perché non credo sia adatto ad una pelle grassa, perché personalmente mi lucidava e lo sentivo molto sul viso. Da ultimo, è un fondotinta che macchia qualunque tessuto lo sfiori e per lavarlo via ho sudato sette camicie! 

Continue reading Prodotti finiti [Settembre 2017]

settembre 29, 2017

Acquisti: BioPhytorelax - Garnier - Equilibra - Lycia - L'artigiana del naturale


Non vi proponevo i miei acquisti del periodo da circa 3 mesi e non posso che esserne contenta, perché significa che la mia smania di accumulare roba si è data una bella calmata. Negli ultimi giorni sono stata parecchio giù di morale, in più si è aggiunta la pioggia, che nonostante ami, da un certo punto di vista rispecchia il mio stato d'animo. E così, entrata da Bernava, una catena di casalinghi che ha aperto da poco vicino casa mia, non ho potuto fare a meno di comprare qualcosa. Qualcosa che mi serviva e qualcosa che mi ha incuriosita. Ho notato che i prezzi, in linea generale, sono inferiori a quelli dei supermercati o dell'Ovs, dove spesso acquisto, e gli scaffali sono senza dubbio più forniti. Hanno persino Natura Amica, che da me era quasi introvabile!


Avendo terminato tutte le strisce depilatorie per il viso che avevo in casa, dopo anni ho acquistato quelle di Lycia per pelli normali. Non ricordo se le ho già provate, probabilmente sì, ma faremo finta che sia la prima volta ;) Le ho pagate 3,95 euro ed erano tra le più economiche vendute.


Finalmente provo anch'io le famosissime maschere in tessuto di Garnier. Ho scelto la versione per pelli miste o grasse e presto vi farò sapere come mi sono trovata. L'ho pagata 2,60 euro. Non sono una fan delle maschere in tessuto e credo di averne provate non più di un paio sino ad oggi, ma chissà, magari mi ricrederò. 

Visto che le maschere viso non sono mai troppe, ho acquistato anche la maschera purificante monodose all'aloe di Equilibra per 1,25 euro. Preparatevi, perché tra qualche tempo arriverà un post dove vi parlerò di tutte le maschere che ho usato da quest'estate fino all'autunno: datemi solo il tempo di provarle tutte per bene e poi pubblicherò una recensione dettagliata.



Sto per terminare il detergente delicato di Natura bella che ho usato soprattutto per il viso, per cui dovevo fornirmi di un sostituto. La scelta è ricaduta su due prodotti: uno è la mousse detergente all'argan di Equilibra e l'altro è il gel detergente purificante BioPhytorelax della linea Sebum Aloe vera. Ho pagato 5,50 euro il primo e 6,90 euro il secondo. Non vedo l'ora di provarli e sicuramente di questi avrete prestissimo mie notizie su Instagram. 


Ultimi prodotti sono due saponi, che userò sempre per il viso. Mi ha incuriosita questa linea chiamata L'artigiana del naturale, perché oltre al sapone al tea tree oil e allo scrub, c'erano anche dei saponi alla bava di lumaca e alla propoli che sicuramente più avanti acquisterò, al costo di 2,50 euro ciascuno. Sono prodotti in Italia, non hanno certificazioni biologiche, ma hanno buon inci e l'olio di cocco al primo posto. 

Continue reading Acquisti: BioPhytorelax - Garnier - Equilibra - Lycia - L'artigiana del naturale

settembre 26, 2017

, ,

Recensione e confronto: I Provenzali Thalasso gel drenante effetto freddo - Cien gel contro gli inestetismi della cellulite effetto freddo


L'estate è ormai terminata e nonostante qui le temperature siano ancora abbastanza alte, domani, mi dicono dalla regia, è l'ultimo giorno di questa lunga ed afosa stagione. Nonostante ami tutte le stagioni, per quelle di transizione come autunno e primavera ho una particolare simpatia, perché in un certo senso anche il mio stato d'animo è in transizione. Una tipologia di prodotto che ho utilizzato per tutto il periodo estivo è il gel drenante effetto freddo. Ne ho acquistati ben tre: BioCore (che ho acquistato in realtà lo scorso anno), I Provenzali linea Thalasso e Cien, recente novità. Ho deciso di operare un confronto tra gli ultimi due, perché per certi versi li ritengo simili e anche per valutare, a conti fatti, se e quale potrei riconsiderare per l'estate prossima. 

Si tratta in entrambi i casi di un prodotto contenuto in un tubo in plastica morbida con tappo apri e chiudi e una doppia confezione in cartone. La linea Thalasso de I Provenzali è più "ricercata" nel packaging, ma anche più alta nei prezzi, mentre Cien ha una classica confezione bianca senza troppe pretese, ma a cui io non faccio particolarmente caso. In entrambi i casi, la confezione può essere tagliata per prelevare il prodotto fino alla fine e trattandosi di un gel, non fatica ad uscir fuori dal foro erogatore.

Il gel drenante effetto freddo de I Provenzali Thalasso non ha una formulazione appiccicosa e previene la comparsa di inestetismi cutanei legati alla fragilità capillare. Va applicato con movimenti circolari dal basso verso l'alto, per favorirne l'assorbimento e si consiglia l'applicazione giornaliera costante per almeno 30 giorni. Contiene:
  • estratto di ippocastano, con proprietà drenanti e mirate sul microcircolo;
  • mentolo, dalle proprietà balsamiche e rinfrescanti;
  • olio essenziale di menta piperita, con proprietà decongestionanti e balsamiche;
  • olio essenziale di eucalipto, dalle proprietà stimolanti circolatorie;
  • olio essenziale di cipresso, con proprietà stimolanti circolatorie, drenanti, detossinanti;
  • olio essenziale di lavandino, con proprietà rigeneranti, calmanti e antisettiche;
  • estratto di aster maritima, fiore marino che stimola la rigenerazione cutanea;
  • succo di empetrum nigrum, bacca nordica con proprietà antiossidanti, elasticizzanti, stimolanti del microcircolo e vasoprotettive. 
Non è testato su animali, è 100% vegan e prodotto interamente in Italia. E' testato per i metalli pesanti: nichel, cobalto, cromo. 

PAO: 9 mesi
QUANTITA': 200 ml
REPERIBILITA': supermercati, Ovs
PREZZO: circa 7 euro

Ingredienti


Il gel effetto freddo di Cien si propone un triplice effetto: combattere l'effetto buccia d'arancia, rilassare le gambe e distendere la pelle. La pelle apparirà levigata e tonica grazie all'utilizzo di ingredienti come la centella asiatica, la quercia marina e l'estratto di tè verde. 

PAO: 12 mesi
QUANTITA': 200 ml
REPERIBILITA': Lidl
PREZZO: circa 3-4 euro

Ingredienti

La profumazione di questi due prodotti è molto simile: fresca, mentolata, erboristica. Nel gel drenante de I Provenzali si avverte più una nota balsamica, mentre nel gel di Cien la menta. Nonostante non ami questo tipo di profumazione, devo dire che in un prodotto di questo tipo è abbastanza piacevole, anche perché mi ricorda un pochino i massaggi professionali fatti dall'estetista e quindi mi rimanda subito ad atmosfere rilassanti, magari con una dolce musica in sottofondo. Per quel che riguarda invece la consistenza, in entrambi i casi abbiamo di fronte un gel non particolarmente denso, ma nemmeno eccessivamente liquido: leggermente verde quello Cien, marroncino quello de I Provenzali. 

Premetto subito che non ho acquistato questi prodotti con l'intento di valutarne l'effetto sulla cellulite, ma di ottenere sollievo e beneficio dalla sensazione di pesantezza, gonfiore e a volte dolore alle gambe e alle caviglie, che nel periodo estivo mi affligge sempre. Quindi non potrò dirvi se effettivamente hanno funzionato per quel problema, al massimo vi potrò dire se la mia pelle era o meno più compatta e levigata dopo il loro utilizzo. 

Si tratta in entrambi i casi di un gel che si assorbe rapidamente, ma allo stesso tempo vi dà quei minuti necessari per effettuare un bel massaggio, che io ho eseguito come indicato sulla confezione: a partire dalle caviglie fino alle cosce, con movimenti circolari e profondi, concentrandomi sui punti dove ho un maggior accumulo di grasso, come ginocchia e cosce. Le prime volte che li ho utilizzati, ho notato subito un problema: l'effetto freddo, l'effetto sollievo, motivo principale per il quale ho acquistato questi prodotti, stentavo ad avvertirlo e non capivo perché. Mi sono poi accorta che solo abbondando con le dosi applicate, in effetti dopo qualche minuto si avvertiva quella freschezza che, seppur per poco tempo, mi faceva quasi dimenticare la sensazione di pesantezza avvertita fino a poco prima. Ma applicare più prodotto significa allungare i tempi di asciugatura e non potersi rivestire nell'immediato, a meno che si rischi di macchiare ciò che si indossa. E significa anche avvertire quell'antipatica sensazione di appiccicoso che invece non si ha quando il prodotto viene ben dosato. Col passare delle settimane, mi sono resa conto che delle due l'una: sollievo o impossibilità di vestirsi per almeno un quarto d'ora. Per questo motivo ho preferito applicare entrambi i prodotti la sera, prima di mettere il pigiama, magari approfittando del momento per stendere le gambe in alto e favorire una corretta circolazione. E' ovvio che li ho dovuti alternare, per provarli entrambi, e che quindi, pur avendoli usati con costanza, non ho usato ciascuno in modo isolato per un mese come consigliato dalle aziende. 

Sono rimasta sinceramente delusa dall'effetto freddo, per il quale ho preferito sicuramente la crema BioCore, perché quest'ultima dava una maggiore sensazione di sollievo e la stessa si prolungava per più tempo. Con i gel de I Provenzali e di Cien, invece, l'effetto freddo si avverte alle condizioni che vi ho spiegato prima e comunque non è particolarmente forte o prolungato nel tempo. Se dovessi dirvi cosa riacquisterei per il prossimo anno, la mia scelta ricadrebbe su qualcos'altro, perché né l'uno, né l'altro mi hanno soddisfatta come avrei voluto. Non ho neppure notato chissà quale beneficio sulla pelle a livello di grana, compattezza, rassodamento, né tanto meno alcun effetto drenante. Considerando che sono i primi prodotti che provo di questa tipologia e che l'acquisto è avvenuto sì per curiosità, ma anche per esigenza, credo che in futuro mi rivolgerò a brand più di nicchia o specifici per il mio problema, dai quali forse potrò ottenere qualche risultato in più. 



Continue reading Recensione e confronto: I Provenzali Thalasso gel drenante effetto freddo - Cien gel contro gli inestetismi della cellulite effetto freddo

settembre 21, 2017

,

Recensione - Equilibra maschera nutriente al karité

Buongiorno a tutti!
Altro prodotto usato in estate, altra recensione. Dopo aver utilizzato il balsamo al karité di Equilibra, vi avevo anticipato di aver acquistato la maschera della stessa linea e di volerla utilizzare nel corso dei mesi estivi. Non l'ho ancora terminata, ma ho le idee abbastanza chiare e sono pronta a parlarvene.


La maschera al karité di Equilibra è contenuta in un barattolo cilindrico in plastica, con tappo a vite e tappo salva - freschezza, che apprezzo sempre in prodotti di questa tipologia. Preferisco sinceramente i classici tubi, sicuramente più pratici da utilizzare in doccia. 

Contenendo burro di karité, questa maschera è indicata soprattutto per capelli secchi, che intende nutrire con dolcezza, proteggendo il fusto e il cuoio capelluto. I condizionanti di origine vegetale presenti in formula, districano delicatamente i capelli senza seccarli, lasciandoli morbidi e luminosi. L'azienda consiglia di lasciare agire il prodotto sui capelli bagnati per circa 5 minuti, poi risciacquare abbondantemente. Non si tratta di un prodotto certificato. 

PAO: 6 mesi
QUANTITA': 200 ml
REPERIBILITA': Ovs, supermercati, Acqua e Sapone
PREZZO: circa 4 euro

Ingredienti


La consistenza di questa maschera è corposa, ma non eccessivamente tale come altri burri/maschere che ho provato in passato. Anche la profumazione è classica e non presenta nulla di nuovo: il burro di karité è l'unica componente che si avverte, quasi con prepotenza e che io amo fino ad un certo punto per il periodo estivo, perché con il caldo tende ad amplificarsi e a nausearmi un po'. 


Come ogni altra maschera o balsamo che acquisto, anche di questo prodotto io faccio un doppio utilizzo: come classico balsamo durante lo shampoo e come impacco pre-shampoo, il più delle volte arricchito con oli. Come balsamo, lo applico dopo lo shampoo e lo lascio agire per circa 5-10 minuti al massimo, risciacquando con attenzione ed aiutandomi con un pettine per distribuirlo bene. Ne va applicato pochissimo, perché altrimenti fatica a rimuoversi e lascia i capelli unti e sporchi. Mi è capitato, andando di fretta, di esagerare con le dosi e ritrovarmi poi a dover rilavare i capelli, per cui fate attenzione! Come maschera, lo tengo in posa almeno mezza giornata e quando posso, anche di più, spesso con l'olio di argan che sto usando prima dell'asciugatura dei capelli. 

Posso dirvi di aver preferito il balsamo della stessa linea, sia perché non mi ha dato l'inconveniente che vi descrivevo prima, sia perché a conti fatti mi ha dato maggiore soddisfazione. La maschera lascia i capelli morbidi e districati, ma non abbastanza per quanto mi riguarda: qualche nodo lo trovo sempre e a volte i capelli non sono poi così disciplinati come dovrebbero, soprattutto nelle giornate in cui vi è maggiore umidità nell'aria. Non so ancora dirvi se lo riacquisterò, penso di continuare ad utilizzarlo solo come impacco pre-shampoo, data la sua corposità e di decidere al termine dell'utilizzo. 

Continue reading Recensione - Equilibra maschera nutriente al karité

settembre 17, 2017

,

Recensione - Omia laboratoires Deo vapo neutro delicato tea tree oil

Buongiorno ^_^
Il prodotto di cui vi parlo oggi, spero in tempi brevi, è una recente novità in casa Omia laboratoires. Il brand, infatti, quest'estate ha sfornato dei deodoranti biologici e certificati in tre diverse profumazioni (tea tree, aloe, argan) e in tre diversi formati (spray, roll-on, vapo). Io ho acquistato il deo vapo neutro delicato al tea tree oil, perché mi ha incuriosita l'inserimento di questo ingrediente in un prodotto indirizzato alle ascelle, dato che non avevo mai provato nulla di simile.


Il packaging del deo vapo è estremamente essenziale: flacone in plastica rigida bianco di forma cilindrica, con tappo che si avvita con dosatore spray ed ulteriore tappo di chiusura, tutto in plastica trasparente. Sicuramente lo riutilizzerò per travasare altri prodotti, in quanto il dosatore vaporizza il prodotto perfettamente, almeno fino al momento in cui vi sto scrivendo ;P

Il deo vapo al tea tree oil è indicato per ascelle delicate, sensibili e reattive, svolgendo una funzione rinfrescante e anti - odore. Non macchia i tessuti, ha un'efficacia testata di 24 ore ed è formulato con ingredienti di origine naturale e bio certificati. Non contiene sali di alluminio, ma contiene derivati del mais e della canna da zucchero. Il flacone va agitato prima dell'uso e l'erogatore va tenuto ad una distanza di circa 15 cm dalla pelle. Bisogna poi attendere fino a completa asciugatura, prima di vestirsi. E' un prodotto testato a nichel, cobalto e cromo. Certificato ICEA e non testato su animali. 

PAO: 6 mesi
QUANTITA': 75 ml
REPERIBILITA': Ovs, supermercati
PREZZO: circa 5 euro

Ingredienti

Il deo vapo al tea tree oil di Omia laboratoires ha una profumazione tipica di tea tree oil che però, almeno per quel che mi riguarda, è delicata e rimane per qualche minuto sulla pelle, senza risultare eccessiva. Non si avvertono altre fragranze. Il prodotto in sè è una sorta di cremina molto fluida, che, agitando la confezione, viene erogata sotto forma liquida, senza formare grumi, né aloni biancastri sulla pelle, naturalmente se si rispettano le modalità d'uso consigliate dall'azienda, compresa la distanza di applicazione. Purtroppo, al momento, questo prodotto per me è totalmente bocciato: come tutti i deodoranti biologici che ho provato ad oggi, anche questo non ha sulla mia pelle una tenuta ed un'efficacia ottimali. Tenendo conto che l'ho usato sul finire dell'estate e quindi che non ha dovuto fronteggiare le temperature elevate e la sudorazione copiosa di uno-due mesi fa, mi sarei aspettata di più. Non riesco a fare una stima precisa delle ore in cui mi protegge, ma ad occhio e croce non supera la mezza giornata, tant'è che sono costretta ad utilizzarlo quando sono in casa o quando devo stare fuori per poche ore. In realtà, nelle giornate in cui ho sudato di più, dopo una o due ore puzzavo :O Mentre vi sto scrivendo, ad esempio, lo indosso da stamattina (è tardo pomeriggio) e ho dovuto lavarmi e riapplicarlo già due volte perché avvertivo un leggerissimo cattivo odore, nonostante oggi sia stata praticamente tutto il giorno alla scrivania. Non concordo dunque sull'azione anti-odore e non posso concordare nemmeno sulla funzione rinfrescante, che onestamente non ho notato sulla mia pelle. 

Mi trovo costretta a dirvi che non riacquisterò questo prodotto, perché è l'ennesimo deodorante biologico o con buon inci che provo e che mi delude su tutta la linea. Non so se sia un problema del mio tipo di sudorazione, ma ad oggi, se voglio essere sicura di non puzzare all'improvviso, devo ancora affidarmi a deodoranti classici da supermercato. Come capirete, non è una cosa su cui si può soprassedere. Se conoscete un deodorante biologico affidabile, vi prego di consigliarmelo!

Continue reading Recensione - Omia laboratoires Deo vapo neutro delicato tea tree oil