agosto 18, 2019

Organizzazione || beauty skin care & make up || estate 2019

Buongiorno e buona Domenica!


L'organizzazione del beauty da viaggio è un argomento che adoro e sono sempre alla ricerca di idee interessanti per perfezionare il mio metodo e coniugare la praticità all'essenzialità. Proprio perché io per prima vado a sbirciare nei beauty altrui, approfitto di un breve week end in cui sarò via per mostrarvi come mi sono organizzata. Se scorrete i post precedenti sul tema, noterete che amo cambiare e che, di anno in anno, il mio beauty non è mai uguale, né per contenitore, né per contenuto. Quest'anno ho acquistato un beauty in plastica trasparente di forma quadrata, contenente al suo interno altre due pochette in stoffa che però vi mostrerò qualche altra volta. Il brand è Women' secret ed è un negozio molto simile a Oysho. Non ho mai avuto beauty di questo tipo, ma già sistemando le cose da portare mi sono resa conto che è davvero pratico, non solo perché grande e capiente, ma anche perché essendo trasparente mi permette di avere in un attimo un colpo d'occhio generale al contenuto e trovare tutto senza rovistare o dover tirare fuori la roba singolarmente. 

Mi sono imposta di far entrare tutto, make up compreso, qui dentro e di non portare altri beauty. 
Partendo dalla skin care, ho inserito:



  • come detergente viso, la saponetta allo zolfo di Diletta natura, acquistata in erboristeria. Mi piace perché funge abbastanza bene da struccante, così evito di portare l'acqua micellare e i dischetti. 
  • per struccarmi e rimuovere la maggior parte del make up, porto le salviette struccanti di Nivea. Ne ho provata una l'altro giorno e devo dire che per il viso non è male. 
  • come bagnoschiuma, porto la mini taglia di Breeze freschezza talcata, all'occorrenza anche shampoo (ma non credo che laverò i capelli mentre sarò via).
  • come detergente intimo, una mini taglia ormai collaudata che è il Chilly gel nella versione verde. Mi piace, deterge bene, delicatamente e rinfresca. 
  • come deodorante, la mini taglia del Borotalco active al profumo di cedro e limone. Non l'ho mai provato prima, ma mi sono trovata bene con la mini taglia classica e ho voluto dargli una chance. 
  • come dentifricio, la mini taglia del Marvis aquatic mint
  • come crema corpo, la mini taglia di Danza di fiori di L'Erbolario, così ne approfitto per smaltirla. 
  • come crema viso, porto la crema all'aloe vera di Omia laboratoires. Non so se riuscirò ad applicarla, perché in questi due mesi ho sospeso quasi del tutto la skin care a causa delle alte temperature. Magari la applicherò solamente la sera, vedremo.
  • come contorno occhi, il mio solito Cien nature al melograno
  • come tonico, porto l'acqua termale di Uriage in mini taglia, utile anche per eventuali arrossamenti. 
  • come burrocacao, porto quello all'olio di rosa mosqueta de I Provenzali
  • campioncini random di creme corpo e bagnodoccia, perché vorrei smaltirli e a casa non li uso mai. 
  • come profumo, l'acqua profumata Stromboli di Wycon

Per quanto riguarda il make up, sarò essenzialissima:


  • fondotinta All matt plus di Catrice, che è quello che più riesco a tollerare con le alte temperature. Poiché però non ha una coprenza elevata, aggiungo:
  • correttore Camouflage cream di Catrice, il mio preferito del periodo per coprenza, durata ed effetto sulla pelle. 
  • cipria compatta di Kost, munita della sua spugnetta. 

Oggetti random che porto:


  • spazzola in legno
  • elastici e molletta
  • cotton fioc
  • rasoio
  • spazzolino
  • cuffia da doccia
  • spugna

Questo è tutto. E voi, cosa portate in vacanza?

Continue reading Organizzazione || beauty skin care & make up || estate 2019

agosto 11, 2019

, , , , , ,

Hair care routine || estate 2019

Buongiorno e buona Domenica!
Poiché è da parecchi mesi che non vi aggiorno sulla mia hair care routine, mi è sembrato il momento opportuno per farlo. Vi anticipo che sicuramente in autunno ci sarà un ulteriore aggiornamento, in quanto ho alcuni shampoo ancora chiusi che sto aspettando di poter utilizzare e dei quali vorrò parlarvi. Oggi invece approfitto di questo post per dilungarmi su due maschere per capelli di Garnier Fructis linea Hair food, nelle varianti all'aloe e alla macadamia.


Partiamo proprio da queste e quindi da ciò che sto utilizzando per l'idratazione dei miei capelli. Tempo fa vi ho parlato della maschera Hair food alla banana, forse la più famosa tra quelle in commercio. Non mi dilungo su di essa, perché nella recensione dedicata trovate tutto ciò che penso in dettaglio e vi rimando a essa per sapere le caratteristiche di base del prodotto (prezzo, quantitativo, pao, ecc...) che chiaramente si ripropongono anche per le due tipologie di maschere di cui vi parlo oggi. La maschera lisciante alla macadamia era la seconda in ordine di curiosità che volevo provare, soprattutto per confrontarne gli effetti con quella di Omia laboratoires, mia preferita da anni. La consistenza è abbastanza corposa, richiamando almeno all'aspetto quella di un burro, ma in realtà non è così densa. La colorazione nocciola si lega a una profumazione fruttata, diversa da quella del prodotto di Omia e che per quanto mi riguarda potrebbe risultare eccessiva nelle giornate particolarmente calde. Per questo motivo ne ho usata in piccole quantità, preferendo destinarla al periodo autunnale. Le mie prime impressioni sono positive, perché è un prodotto che ammorbidisce la chioma e la rende più lucida e ben districata. Non ha alcun effetto lisciante propriamente detto, né mi aiuta più di tanto con il crespo. Vedremo come si comporterà più avanti.




La vera scoperta dell'ultimo periodo, per quanto riguarda i capelli, è stata invece l'ultima maschera uscita in casa Garnier Fructis hair food, ossia quella all'aloe vera. L'ho trovata ottima per questa stagione, anzitutto per la profumazione fruttata e fresca, molto persistente sui capelli per circa un paio di giorni. Da tempo non usavo una maschera con un profumo così buono e soprattutto duraturo. Ne basta una piccola noce e non occorre un tempo di posa lungo: 5 minuti sono sufficienti. I capelli sono perfettamente districati, morbidi e il crespo è tenuto abbastanza a bada. In generale appaiono più sani e ordinati. E' un prodotto che certamente riacquisterò e che con ogni probabilità entrerà a far parte stabilmente della mia hair care routine, anche perché non unge e non appesantisce la chioma. Tra tutte e tre le maschere che fin ora ho provato, questa è l'unica che, secondo me, vale davvero i 6 euro e 50 che costa.




Sugli altri prodotti che utilizzo per i miei capelli non mi soffermo molto, perché quelli attuali sono prodotti che avete già visto e di cui vi ho già ampiamente parlato. I due shampoo che sto alternando (ma che, come vi dicevo, presto cambieranno) sono lo shampoo rinfrescante per capelli grassi con melissa e menta di Lavera e lo shampoo delicato di Vivi Verde Coop. In genere cerco di alternare sempre un prodotto delicato e un prodotto specifico per capelli grassi.
Lo shampoo di Lavera è un buon prodotto, lava bene senza irritare la cute e senza ungerla anzi tempo. Ha una profumazione fresca piacevole che non rimane sui capelli e una consistenza in gel che a contatto con l'acqua produce sufficiente schiuma. Potrei riconsiderare l'acquisto, sebbene voglia provare altro nella speranza di trovare il prodotto per capelli grassi perfetto per me.
Lo shampoo di Vivi Verde Coop è molto delicato e lava abbastanza bene la cute. Rispetto alla versione vecchia, col precedente packaging, ho sempre l'impressione che sia un filo meno lavante, ma tutto sommato per lavaggi frequenti nel periodo estivo si può usare tranquillamente. Ha una profumazione fruttata discreta, non persistente chissà quanto sui capelli. 


Infine, l'unico prodotto che da mesi utilizzo prima dell'asciugatura è il flacone di cristalli liquidi di Vitalcare natural bio. Mi piacciono tanto, perché non ungono se usate in minima quantità. aiutano a districare, ammorbidiscono e disciplinano il crespo. Ormai non posso più farne a meno. Sono inodore. 
Continue reading Hair care routine || estate 2019

agosto 04, 2019

, ,

Gli irrinunciabili dell'estate || 2019

Buongiorno e buona Domenica!


Quello di oggi è un appuntamento che dallo scorso anno ho deciso di inserire in pianta stabile qui sul blog, perché io per prima sono curiosa di scoprire quali sono le cose a cui ciascuno di noi tiene particolarmente durante la stagione estiva. Quelle cose che ci salvano da una giornata particolarmente afosa, che ci aiutano a sopravvivere al sudore, ai cali di pressione e a tutto ciò che di antipatico l'estate porta con sé.


Uno dei principali mutamenti che apporto alla mia skin care durante l'estate è costituito certamente dai detergenti. Abbandono le formulazioni cremose per dar spazio ai gel, meglio se rinfrescanti e purificanti. Quello che vi mostro è il prodotto che attualmente ho in uso, ossia il Garnier detox con lemograss e acqua di fiordaliso biologica. Tutto sommato mi è piaciuto, sebbene non abbia notato né un'azione detox, né un'azione rinfrescante sul mio viso. Si tratta di un comune detergente in gel, delicato e piacevole da utilizzare soprattutto al mattino, per risvegliare la pelle. La profumazione agrumata, di lemongrass, non è invasiva. In questo frangente vi consiglio anche il cleansing gel Hydro expert di Cien, che ho usato in precedenza e che era decisamente più rinfrescante.


Un altro prodotto immancabile nelle giornate estive è l'acqua profumata. Ne ho diverse da mostrarvi. In generale sono più un'amante dei profumi, ma col caldo molti di quelli che possiedo tendono ad amplificare le loro note olfattive sino a divenire quasi nauseanti, pesanti. Ecco perché preferisco rivolgermi a prodotti più leggeri e freschi. Vi mostro anzitutto due acque profumate di Shaka, uscite qualche tempo fa in edizione limitata: Summer splash e Coco dream. Entrambe non durano molto sulla mia pelle, sebbene la prima abbia una durata leggermente maggiore. Summer splash è una fragranza floreale e agrumata insieme, dolce, delicata, anche adatta alla primavera se vogliamo. Coco dream è decisamente più dolce ed estiva. Un altro fattore in comune è la presenza di micro perlescenze che sulla pelle sono rilasciate in piccole dosi, creando un effetto luminoso discreto e per nulla eccessivo. 


Le altre due acque profumate che sto utilizzando sono di Wycon e le ho acquistate diversi mesi prima dell'estate. Acqua di Alicudi e acqua di Stromboli sono entrambe nelle mie corde: femminili e abbastanza durature sulla mia pelle. La prima ha una componente fresca che prevale su quella dolce, mentre la seconda a parer mio è più persistente e la fragranza si avverte di più. Se dovessi consigliarvene una tra le due, vi consiglierei acqua di Stromboli, ecco.
Se volete sapere qualche dettaglio in più, potrei farne più avanti una recensione dedicata.


Una delle parole d'ordine della mia estate è senza dubbio: fresco! Ecco perché i prodotti rinfrescanti che danno alla pelle una sensazione di ristoro e benessere sono tra i miei preferiti in questa stagione. Ed ecco perché non posso non inserire le acque termali. Non ne ho acquistata nessuna in particolare, ma mi sono ritrovata a usarne un paio regalatemi in omaggio in farmacia: la famosa eau thermale di Avène e l'eau thermale di Uriage. Sono estremamente simili quanto ad effetti e formulazione: rinfrescano e leniscono non solo il viso, ma anche il resto del corpo. Ad esempio, io le uso spesso nelle zone che mi si irritano facilmente: l'interno coscia, la parte sottostante il seno, le zone colpite da punture di zanzara. Entrambe sono delicate e non mi hanno mai creato problemi, si asciugano in fretta e non lasciano la pelle appiccicosa.


Una scoperta personale degli ultimi mesi riguarda i burrocacao con fattore di protezione. Da quanto esistono? Eppure io non li ho mai presi in considerazione, purtroppo. Non ho mai fatto caso a quanto anche le labbra avessero bisogno di protezione dal sole fino a questo momento. Gli unici due prodotti di questo tipo che possiedo sono i Lip smacker kiss therapy con spf 30, nella versione strawberry e grapefruit. Quanto ad efficacia si equivalgono: proteggono bene, non irritano, hanno una profumazione golosa che non infastidisce, lasciano le labbra morbide e ben nutrite a lungo. Ve li consiglio, perché oltre ad essere ottimi sono anche abbastanza low cost.


Infine, non posso concludere questo articolo senza parlarvi di tisane e infusi. Io consumo questo tipo di prodotto tutto l'anno, anche d'estate e preferibilmente caldo-tiepido, perché ho difficoltà a bere roba fredda. E' chiaro che, oltre alle classiche tisane drenanti a base di erbe, nei mesi caldi mi rivolgo a prodotti con aromi più fruttati. L'infuso allo zenzero e al limone è un mio ever green 12 mesi l'anno, perché è un connubio che amo e che, soprattutto bevuto al mattino, mi aiuta ad avere una maggiore regolarità intestinale. Quello di Twinings è tra le mie recenti scoperte e, devo dire, tra i miei preferiti per gusto. Non amo i sapori erbacei e in questo infuso le componenti sono ben miscelate, rendendolo piacevole da bere. Una piccola variante biologica è  l'infuso con limone, mela e zenzero di Kirpa: davvero buono e gradevole (io poi amo la mela!). Da qualche tempo Sogni d'oro (del quale ho consumato gran parte delle tisane negli anni) ha creato una linea chiamata Orti e frutti, con mix di frutta e ortaggi. Ho acquistato l'infuso con arancia, carota e ananas e il connubio non mi dispiace. Se amate i sapori che ricordano frutti tropicali vi segnalo l'infuso con papaya e arancia di Bonomelli, anch'esso particolarmente indicato in questa stagione.







Continue reading Gli irrinunciabili dell'estate || 2019

luglio 28, 2019

, , , ,

Prodotti finiti || Luglio 2019

Buongiorno e buona Domenica!
Anche Luglio è quasi terminato e devo dirvi che non mi dispiace poi così tanto. Adoro il mare e il cielo limpido e soleggiato, ma non tollero il caldo e non vedo l'ora che arrivino temperature più clementi. Questo mese ho terminato poco: sto andando a rilento con lo smaltimento perché sono totalmente assorbita da altro e spesso dimentico di dedicarmi qualche minuto con la skin care.


La maggior parte dei prodotti terminati si concentra sul viso. Ho finito ben due dei tre prodotti acquistati della linea Cien Hydro expert e segnatamente il gel detergente e l'acqua micellare. Come vi ho ampiamente detto nella recensione dedicata, il detergente è il prodotto che ho preferito tra i tre e potrei tranquillamente riacquistarlo qualora lo riproponessero. L'acqua micellare, invece, è stata un flop su tutti i fronti, perché struccava poco e male. Sono contenta che sia terminata. 

E' finito, purtroppo, un altro detergente che ho amato in queste settimane, ossia il 3 in 1 di Lavera. Non l'ho usato né come maschera, né come peeling, ma esclusivamente per detergere il viso al mattino e mi è piaciuto molto perché era rinfrescante, leggermente purificante e ottimo per risvegliare la pelle dopo il sonno notturno. Anche questo potrebbe essere un prodotto da riacquistare in futuro. 


Per il corpo ho terminato due prodotti. Il solito deodorante Dove Original che vedete ciclicamente e che rimane uno dei miei preferiti per profumazione, efficacia e durata. Poi ho smaltito uno dei prodotti del progetto smaltimento, cioé la lozione corpo idratante di Neoveda baby. Non mi è piaciuta, anzitutto perché troppo liquida e poi perché non era così idratante rispetto alle mie necessità. In effetti, per i bambini potrebbe essere invece adatta. 


Infine, per i capelli ho terminato un evergreen su questi schermi, la maschera alla macadamia di Omia laboratoires. Ogni tanto la riacquisto e ogni volta è un piacere utilizzarla. Lascia i capelli profumati, perfettamente districati, morbidi e abbastanza disciplinati per quel che riguarda il crespo. 

Continue reading Prodotti finiti || Luglio 2019

luglio 21, 2019

, , , , ,

Skin care routine viso || estate 2019

Buongiorno e buona Domenica!
Siamo nel vivo dell'estate e stavo pensando di pubblicare solo la Domenica per il resto di Luglio e per tutto Agosto, riprendendo la solita routine con l'arrivo di Settembre, che dite? Mi sembra una buona soluzione, considerato anche il fatto che passerò le prossime settimane sui libri e che spesso e volentieri non riesco a trovare il tempo per rispettare la pubblicazione infrasettimanale. Potrei essere più presente su Instagram, però.

E' arrivato il momento di aggiornarvi sulla mia skin care routine dedicata all'estate. Non so voi, ma in questo periodo dell'anno io riduco drasticamente l'utilizzo di alcuni prodotti, perché la mia pelle trasuda anche l'anima e spesso e volentieri non tollera neppure le formulazioni più leggere.


Partendo dalla detergenza, al mattino sto alternando due prodotti: il detergente 3 in 1 di Lavera bio e il cleansing gel della linea Hydro expert di Cien. Li uso appunto alternandoli in base al mio umore, ma mi trovo molto bene con entrambi. Il primo ha una formulazione più corposa, è una crema ricca di micro sfere che sulla pelle svolgono una leggera azione di peeling. Mi piace perché rinfresca e pulisce in profondità. Il prodotto di Cien è un classico detergente in gel, anch'esso rinfresca e svolge una bella pulizia. Non mi dilungo, perché ve ne ho parlato di recente.

La sera utilizzo il detergente di Cien, alternandolo alla ormai onnipresente saponetta allo zolfo di Fior di Loto, mia fidata compagna tutto l'anno.


Gli unici prodotti che sto usando per l'idratazione sono quelli che vedete in foto. Al posto del tonico sto usando la famosa acqua termale di Avène, che mi piace sempre molto. Come crema al mattino e alla sera sto usando quella più leggera che ho, ossia il trattamento viso anti - imperfezioni Sebum aloe vera di Bio Phytorelax. Mi fornisce l'idratazione di cui ho bisogno, senza ungere e senza appesantirmi. Il contorno occhi è sempre lo stesso degli ultimi mesi, ossia quello al melograno di Cien nature. Discreto, nulla di trascendentale.


Per quanto concerne lo struccaggio di viso e occhi, due dei tre prodotti che uso li conoscete già: l'acqua micellare e la lozione detergente Hydro expert di Cien. Come vi ho detto di recente, sono due prodotti per me bocciati. La micellare non rimuove gran che, mentre la lozione mi brucia sul viso, oltre a non fare il suo lavoro. Un prodotto più che adorato è invece lo struccante bifasico di L'Orèal, perché rimuove il make up dagli occhi in pochi istanti e alla perfezione. Lo riacquisterò di certo.


Come jolly vi mostro i due scrub che sto alternando. Quello all'acido salicilico di Retinol complex lo conoscete già e sapete che è ottimo, tant'è che quella in foto è la mia seconda confezione. Effettua uno scrub delicato, ma al contempo incisivo ed efficace, lasciando la pelle morbida, levigata e compatta. Una novità è rappresentata invece dall'esfoliante di Leocrema con arancia e papaya. Tralasciando la profumazione tropicale buonissima, vi dico che mi sta piacendo: rispetto allo scrub precedente, questo è ancor più delicato e meno efficace, ma comunque fa il suo lavoro discretamente e si lascia apprezzare nelle giornate estive. 

Questo è tutto ciò che sto utilizzando di più nella mia attuale skin care routine. Come vedete, i prodotti sono pochi perché non voglio sovraccaricare la mia pelle. Qual è la vostra skin care routine estiva? Fatemelo sapere con un commento :)
Continue reading Skin care routine viso || estate 2019

luglio 14, 2019

,

Recensione || Cien Hydro expert || cleansing gel - cleansing lotion - micellar water

Buongiorno e buona Domenica!
Ci siamo. Dopo un mese di utilizzo e tante riflessioni, sono pronta a dirvi la mia sui prodotti da me acquistati della linea Cien Hydro expert. Per chi non avesse letto il post dedicato agli acquisti, ho preso tre prodotti: l'acqua micellare, il gel detergente dall'etichetta rosa (se non ricordo male c'era anche un'altra versione) e la lozione detergente dall'etichetta verde.


Tutti e tre i prodotti, seppur aventi diversa funzione, si caratterizzano esternamente per un packaging quasi identico. Il flacone è di forma cilindrica e in plastica rigida trasparente di color acquamarina. La lozione e il detergente hanno un dosatore con chiusura ermetica, mentre l'acqua micellare ha un classico tappo in plastica e il foro erogatore. 

Sono tutti e tre indicati per tutti i tipi di pelle. Non hanno certificazioni biologiche.
Come sempre, vi lascio in foto gli ingredienti.

PAO: 12 mesi
QUANTITA': 200 ml
REPERIBILITA': Lidl
PREZZO: 2,49 il detergente e la lozione - 1,99 l'acqua micellare

Ingredienti

Gel detergente

Lozione detergente

Acqua micellare



Partiamo dal prodotto che mi è piaciuto meno: la lozione detergente. In foto vedete che ne ho consumata poca rispetto al mese di utilizzo, ma ciò è dovuto alla sua formulazione. Si tratta di una crema - gel che a contatto con la pelle umida del viso non produce alcuna schiuma, anzi sembra quasi scomparire e vi dà la sensazione di detergervi con semplice acqua. Questo dettaglio, sinceramente, non mi piace e non mi invoglia a usare il prodotto: non pretendo la schiuma (che comunque gradisco), ma quanto meno una minima consistenza da palpare sotto le dita. La profumazione è floreale, delicata e piacevole. Purtroppo è un prodotto totalmente bocciato per due fattori. Il primo è la sua inutilità come struccante, poiché non aiuta a rimuovere nulla, nemmeno la semplice cipria in polvere libera o quel che ne rimane dopo parecchie ore. Non l'ho mai usato sugli occhi perché prima che potessi farlo si è verificato un secondo fattore decisamente più importante: il bruciore. Non si è trattato di un fenomeno isolato, ma ad ogni utilizzo la pelle del viso ha iniziato a bruciarmi ed arrossarsi, in particolare sulle guance e ai lati delle labbra. Capite bene che non solo non ho osato provarlo per struccare gli occhi, ma che ho dovuto sospenderne del tutto l'utilizzo per evitare guai. Onestamente non so se questo dipenda da qualche ingrediente per il quale la mia pelle è sensibile, perché non me ne intendo, ma tolto questo grave inconveniente, in ogni caso il prodotto non fa quel che dovrebbe, neppure il minimo sindacale. Non ve lo consiglio assolutamente. 


Adesso il secondo prodotto in ordine di gradimento, l'acqua micellare. Anche in questo caso la profumazione è floreale e delicata, praticamente identica a quella del prodotto precedente. Non ho molto da dire su questa micellare, se non che non produce schiuma, spesso fastidiosa in cosmetici di questo tipo, e che strucca poco e niente. La sto usando solo sul viso, perché sugli occhi mi costringeva a sfregare troppo per asportare nemmeno il 50% del make up. Sul viso non è da meno, infatti ha una consistenza così asciutta, che sembra quasi di passare il dischetto vuoto, asciutto e ciò non cambia aumentando la quantità di prodotto. Non mi piace, anche perché mi tocca sempre utilizzare altri struccanti dopo, perdendo il doppio del tempo.


Infine, l'unico prodotto che mi è piaciuto e che riacquisterei è il gel detergente. E' un prodotto senza fronzoli e senza nessuna particolarità rispetto a mille altri che ho provato, ma fa egregiamente il suo lavoro e rinfresca, dettaglio molto apprezzato nel periodo estivo. Anche questo prodotto ha la stessa profumazione degli altri, ma decisamente più smorzata. E' abbastanza liquido, ma ne occorre poco per detergere bene tutto il viso. Di tutti i prodotti che ho acquistato è l'unico che vi consiglio di provare, anche se avete una pelle a tendenza secca, perché non è aggressivo e non disidrata. 


Continue reading Recensione || Cien Hydro expert || cleansing gel - cleansing lotion - micellar water

luglio 10, 2019

Acquisti || Equilibra - Collection professional - Garnier - Leocrema - Phbio

Buongiorno e buon Mercoledì!
Oggi vi mostro alcune cose che ho acquistato nelle ultime settimane. Si tratta sia di acquisti di necessità per rimpiazzare alcuni prodotti terminati, sia di sfizi che mi hanno incuriosita, ma che comunque non avrò difficoltà a utilizzare. La maggior parte degli acquisti li ho fatti da Acqua e Sapone, dove non andavo da mesi. Qualcos'altro l'ho preso qui e lì.


Partendo dai capelli, avendo terminato qualche giorno fa la maschera alla macadamia di Omia laboratoires ed essendo a corto di altri condizionanti, ho deciso di acquistare altre due maschere Hair food di Garnier Fructis, in particolare l'ultima uscita all'aloe vera e quella lisciante alla macadamia, pagandole circa 6 euro ciascuna. Proverò pian piano tutte le maschere di questa linea, sperando di trovare quella più adatta alle mie esigenze. Se vi ricordate, infatti, quella alla banana non mi è sembrata tanto eccezionale così come avevo sentito dire.


Poiché in estate aumentano gli shampoo e i prodotti di questo tipo terminano più velocemente, ho acquistato l'ultimo shampoo Ph bio che non avevo ancora provato, cioè quello alla camomilla e aloe vera (3 euro). Gli altri due non mi hanno affatto entusiasmata e su questo non nutro particolari aspettative, ma lo utilizzerò per lavaggi frequenti e non dovrei avere grossi problemi.
Da tempo orma i la mia cute è irrimediabilmente grassa e nei cambi stagionali mi dà qualche problema di forfora. Gli shampoo biologici difficilmente mi hanno aiutata in tal senso, per cui voglio dare una chance ai prodotti da farmacia. Ho acquistato quindi il Bionike defence hair antiforfora (circa 5 euro), sperando che mi aiuti concretamente.


Passando al viso, ho fatto scorta di detergenti in gel, tipologia che apprezzo particolarmente nel periodo caldo dell'anno, sia per la sensazione di freschezza che rilascia, sia per la detersione comunque accurata e più incisiva dei prodotti in crema. Ho acquistato il gel detergente micellare viso di Equilibra aloe (circa 5 euro) e il gel detergente lemongrass di Garnier (circa 5 euro), ma non li ho ancora messi in uso. Lo farò nei prossimi giorni e vi aggiornerò su Instagram.
Ho acquistato poi lo struccante bifasico occhi e labbra di Collection professional (5 euro). Non lo avevo preventivato, ma i prodotti di questo tipo mi fanno sempre comodo e li uso facilmente. 



Infine, ho acquistato due scrub. Il primo è lo scrub esfoliante viso di Leocrema natural (circa 3,50 euro) che ho già provato un paio di volte. Mi è piaciuto, perché ha una profumazione fruttata e tropicale particolarmente adatta all'estate, inoltre esercita sulla pelle un peeling delicato e al contempo efficace, lasciando il viso liscio e levigato. 
Lo scrub piedi levigante di Himalaya (circa 4 euro) l'ho preso per invogliarmi a curare di più i piedi, parte del corpo che spesso e volentieri trascuro. Chissà se sarò costante!
Continue reading Acquisti || Equilibra - Collection professional - Garnier - Leocrema - Phbio

luglio 07, 2019

, , , ,

Flop del periodo || Cien - Essence - In Primis

Buongiorno e buona Domenica!
Questa giornata calda e soleggiata che conclude il mese di Giugno dovrebbe riflettere un mood di relax e positività, ma io oggi sono alquanto giù di tono. Il motivo serio è che mi tocca studiare, mentre preferirei di gran lunga stare fuori a passeggiare, mentre il motivo faceto è che mi tocca parlarvi di tutte le delusioni cosmetiche che ho beccato nell'ultimo periodo. Eh sì, ho temporeggiato, ma ora mi tocca. Amanti della skin care e del make up, ce n'è per tutti i gusti! Buona lettura :)


Cien || Hydro expert micellar water
Ebbene sì, una delle ultime novità sfornate da Lidl non ha affatto conquistato un posto d'onore nella mia skin care routine serale. Ho provato a dare più di una chance a questo prodotto, ma non riesco a promuoverlo, essenzialmente perché non strucca bene. Sugli occhi mi brucia, tanto che l'ho destinato solo al viso e anche lì ho riscontrato qualche problema: la formulazione è talmente leggera che quando passo il dischetto di cotone sul viso sembra di passarlo asciutto. Si crea un attrito antipatico tra la pelle e il dischetto e la micellare non riesce ad asportare nemmeno la metà dei prodotti che ho sul viso. Devo quindi ricorrere ad altro, allungando i tempi dello struccaggio. Alla fine ho deciso di utilizzarla al mattino per rimuovere le tracce di impurità formatesi durante la notte, prima di usare il detergente. La profumazione floreale, la consistenza leggera e la piccola sensazione di freschezza sulla pelle dopo l'utilizzo sono invece fattori positivi, ma purtroppo per me non sufficienti a voler eventualmente riacquistare questo prodotto. Anche perché, francamente, ci sono micellari nettamente migliori in giro a parità di costo o quasi. 

Cien || Tropical summer facial cleansing wipes in dark berries
Sembra il tribunale dell'inquisizione su Cien, ma giuro che non l'ho fatto apposta. Il motivo per cui boccio queste salviette struccanti è che essenzialmente non struccano. Presentano lo stesso problema della micellare, sono poco imbevute, non scorrono bene sulla pelle e asportano solo una piccola quantità del trucco presente sul viso. La profumazione invece è goduriosa ed estiva. Non ho aperto le altre due confezioni che ho acquistato perché vorrei prima terminare questa. Le sto usando principalmente come salviette multiuso per pulire le mani. 

In Primis || maschera nera peel-off
Io con le maschere peel-off non ho mai avuto un buon rapporto e devo proprio ricordarmi di non acquistarne più. Avevo non poche aspettative su quella nera di In Primis, ma devo dire che sono state tutte disattese. La prima cosa che non mi piace è che questa maschera non si asciuga mai: sia che ne applichiate solo un velo sottile, sia che abbondiate, non si asciuga in modo uniforme. Laddove, per caso, riusciate a farla asciugare, patirete le pene dell'inferno per eliminarla, perché aderirà così tanto alla pelle da fare male al momento della rimozione. Per ultimo, non ho notato nessun effetto purificante ed esfoliante e nessun beneficio. Vi consiglio di risparmiare questi 2 euro e lasciarla sullo scaffale. 

Essence || Instant matt make up setting spray
Non ho molte parole da spendere su questo prodotto, se non per dirvi che non ha alcuna funzione opacizzante. Essendo in estate, alla fine continuerò a usarlo come fissante quanto meno perché rinfresca, ma di certo non posso aspettarmi nient'altro. La profumazione sa un po' di plastica, non è molto gradevole, ma sul viso sparisce in fretta.  Nota positiva: si asciuga rapidamente e non lascia la pelle appiccicosa o unta. 









Continue reading Flop del periodo || Cien - Essence - In Primis

luglio 03, 2019

Prodotti finiti [Giugno 2019]

Buongiorno e buon Mercoledì!
Vediamo cosa ho terminato nel mese di Giugno. E' stato un mese pigro se devo essere sincera, anche perché la mia mente è impegnata altrove. Sicuramente tornerò più attiva nello smaltimento non appena mi sarò liberata dagli esami.


Per il viso ho terminato un prodotto che mi è piaciuto molto, ossia il detergente al carbone vegetale di Bio Phytorelax. Mi è piaciuto perché la formulazione in gel, la pulizia profonda e la sensazione di freschezza post detersione le ho trovate particolarmente adatte al periodo caldo. Lo riacquisterò sicuramente, magari approfittando di qualche promozione perché non ha un costo bassissimo. L'ho trovato buono anche per rimuovere i residui di trucco a fine struccaggio

Tralasciando le maschere in crema che ciclicamente utilizzo nel corso del mese, ma che ancora non ho terminato, l'altro giorno ho utilizzato la maschera in tessuto di Masque bar nella versione idratante. Credo che per una pelle molto più secca e bisognosa di idratazione della mia possa andare bene, ma personalmente l'ho trovata troppo imbevuta di prodotto, tanto che dopo averla rimossa ho dovuto asportare quello in eccesso o avrei avuto il viso appiccicoso. Non è tagliata in modo perfetto, tanto che se fate combaciare gli occhi, automaticamente la parte della bocca non corrisponde e viceversa. Non sono un'amante delle maschere in tessuto e non credo di riacquistare questa nello specifico, ma chissà che non dia una chance a qualche altra versione in commercio, magari proprio in questi mesi estivi. 

Ho finito l'ennesima acqua micellare, prodotto che consumo velocemente. Quella di Cosmia non mi ha fatto impazzire quanto a risultati, perché ho provato prodotti decisamente più rapidi ed efficaci nello struccaggio. Mi è piaciuta molto, invece, la profumazione floreale

Ultimo prodotto per il viso è la confezione di salviette struccanti da 72 pezzi di Wycon. Mi piacciono molto, infatti le ho riacquistate più volte nel corso degli anni. Se non sbaglio non hanno più questo formato, decisamente conveniente, ma non escludo di acquistare quello più piccolo. Mi piacciono perché sono ben imbevute dalla prima all'ultima e struccano molto bene viso e occhi, senza irritare. 


Per il corpo ho terminato il sapone profumato Camelia di L'Erbolario, che mi è stato regalato a Pasqua. Non avevo mai usato un sapone solido sul corpo e devo dire che mi è piaciuto, sia per la profumazione floreale delicata e persistente sulla pelle per qualche ora, sia per la detersione delicata del corpo. La pelle non era morbidissima dopo l'uso, ma nemmeno secca

Ho terminato una mini-taglia del deodorante Borotalco invisible. Mi è piaciuto: la profumazione di talco è divina, inoltre ha retto molto bene anche al sudore e non mi ha mai irritata, nemmeno dopo la depilazione, né ha mai macchiato i vestiti. 

Finalmente mi ha lasciata la fluida corpo alla lavanda officinale di Omia laboratoires, che davvero non vedevo l'ora che finisse. Si tratta di un latte corpo che su una pelle secca come la mia è prettamente inutile. Neanche la profumazione di lavanda mi ha fatta impazzire. Stava andando a male e quindi urgeva finirla, ma non ne sentirò affatto la mancanza. 


Altra mini-taglia finita è quella del bagnoschiuma Danza di fiori di L'Erbolario. La profumazione floreale era buona, sebbene non sia una delle mie preferite di questo brand, però come detergente per il corpo si è comportato bene, essendo anche molto delicato

Unico prodotto di make up di cui vi parlo questo mese è il correttore Long stay di Astra nella colorazione 01. Mi è piaciuto abbastanza e avrei voluto riacquistarlo, ma l'unico stand che ho nelle vicinanze è vuoto da settimane. L'ho usato sulle imperfezioni ed era coprente e duraturo, ma troppo chiaro per il mio incarnato. Se dovessi ritrovarlo, lo riacquisterò sicuramente.

Prodotto jolly che ho terminato è la saponetta di marsiglia di Spuma di sciampagna, che ho usato esclusivamente per lavare i pennelli. Ve la consiglio, perché è davvero ottima: pulisce rapidamente e alla perfezione, lasciando le setole morbide
Continue reading Prodotti finiti [Giugno 2019]

giugno 30, 2019

, , , , , , ,

Scoperte e prime impressioni || Phytorelax - Astra - Essence - Retinol complex - Lavera - Shaka

Buongiorno e buona Domenica!
Il caldo sta uccidendo gli ultimi neuroni che mi sono rimasti, per cui sono a corto di parole per un'introduzione leggibile e in linea con l'argomento di oggi. Scoperte e prodotti che vi consiglio di provare, questo è il tema. Il resto lo lascio leggere ai vostri occhi :D


Retinol complex || crio gel per gambe stanche ad effetto freddo
Gli dedicherò sicuramente una recensione specifica, perché vorrei dilungarmi. In questa sede vi dico che è un buon prodotto e allevia le sofferenze di chi, in estate, ha le gambe gonfie, pesanti e doloranti. Per ottenere l'effetto freddo non occorre esagerare con le dosi, così come mi è capitato con altre creme, inoltre è possibile fare un massaggio prolungato perché non si assorbe subito. Non unge e non macchia i vestiti. La sensazione di benessere dura per un quarto d'ora circa. La consistenza è quella di una crema leggera e onestamente la preferisco alle formulazioni in gel che ho avuto modo di usare in passato. 

Lavera || burrocacao linea basis sensitive
E' il primo burrocacao che provo di questo brand e le mie prime impressioni sono positive, mi piace. Anzitutto è inodore e la sua consistenza cerosa ricorda molto il burrocacao di Vivi Verde Coop. Anche l'efficacia è simile, sebbene forse il secondo sia più riparatore. In ogni caso, con il burrocacao di Lavera le labbra sono morbide e nutrite a lungo, e non occorre riapplicarlo troppo spesso. Potrebbe interessarvi un post comparativo di tutti i burrocacao che sto usando in questo periodo? Fatemi sapere, perché ne avrei diversi da mostrarvi.


Shaka || body mist Summer splash & Coco dream
Si tratta di due novità arrivate da poco in casa Shaka, ossia acque profumate per il corpo in 6 fragranze diverse. Ne ho acquistate due, in particolare Summer splash che è agrumata e Coco dream che invece è dolce e fruttata. Delle due preferisco la prima sia per fragranza che per durata, che sulla mia pelle è leggermente superiore rispetto alla seconda. In generale posso dirvi che essendo acque per il corpo sono abbastanza leggere e poco persistenti, ottime quindi da riapplicare più volte nel corso della giornata oppure ottime per chi non ama le profumazioni troppo presenti. Sono anche un po' rinfrescanti e contengono delle micro-perlescenze argentate che si depositano sulla pelle, come se aveste applicato un leggero illuminante. Contengono alcohol, quindi evitatele sui capelli e sulla pelle se l'avete molto sensibile.


Phytorelax || tea tree crema gel sos
Un'altra novità che ho trovato recentemente da Ovs è una linea di prodotti Phytorelax a base di tea tree oil, comprendente anche un doccia-shampoo che prima o poi acquisterò. Il prodotto che più mi ha incuriosita però è questa crema gel leggera e di rapido assorbimento, indicata per il trattamento delle zone stressate e arrossate del corpo. Contenendo tea tree oil, svolge anche una funzione dermopurificante, oltre che lenitiva e sfiammante. Personalmente la sto applicando sulle punture di zanzara, trovandone beneficio per quanto riguarda il rossore e il prurito. Anche sulle irritazioni da sudore si sta comportando discretamente, ma vi farò più avanti una recensione dettagliata, appena l'avrò messa alla prova in tutte le sue potenzialità. 

Astra || hypnotize liquid lipstick n. 10 sophisticated
E' il mio rossetto preferito delle ultime settimane, insieme al n. 02. E' un viola scuro con micro perlescenze dello stesso colore, è coprente alla prima passata, si asciuga in fretta e si fissa sulle labbra, resistendo egregiamente ai pasti. E' abbastanza confortevole, nonostante possa causare qualche fastidio a chi ha le labbra molto secche come le mie. Non cola, non sbava, non si muove. 


Essence || lash princess mascara
Di tutti i mascara Essence provanti ultimamente, questo è quello che preferisco. Anzitutto la formulazione non si è seccata in tempi record, inoltre regala un bell'effetto ciglia finte, volumizzando e allungando. Non cola e resiste per molte ore. Non crea grumi e si stende facilmente



Continue reading Scoperte e prime impressioni || Phytorelax - Astra - Essence - Retinol complex - Lavera - Shaka