settembre 29, 2013

,

Recensione doppia - Shampoo Ultra dolce di Garnier all'olio di avocado e burro di karitè / madreperla e fiori di ciliegio

Da quest'estate fino ad oggi ho utilizzato e terminato tanti shampoo, tra cui molti Ultra dolce di Garnier, marca che ho riscoperto da qualche mese dopo un periodo di allontanamento.
I due prodotti di cui vi parlo oggi sono l'Ultra dolce all'olio di avocado e burro di karitè e l'Ultra dolce madreperla e fiori di ciliegio. Uno mi è piaciuto, l'altro no. Riuscite già ad indovinare quale?!


Il packaging

In entrambi i casi abbiamo la classica confezione in plastica di tutti gli Ultra dolce, con tappo apri e chiudi. Cambia il colore, diverso a seconda della tipologia di shampoo e naturalmente le informazioni.
L'Ultra dolce al karité ha una confezione gialla e tappo marrone, l'altro ha una confezione rosa chiaro e tappo rosa scuro.

Informazioni riportate sulla confezione

Ultra dolce all'olio di avocado e burro di karité: "Vera ricetta nutritiva per capelli ricci o mossi tendenti al crespo, il nuovo shampoo Garnier associa l'Olio di Avocado dalle proprietà disciplinanti al Burro di Karité, noto per le sue proprietà altamente nutritive, in una consistenza cremosa e vellutata che non appesantisce i vostri capelli. Risultato: nutriti in profondità e disciplinati, i vostri capelli ritrovano una vitalità e morbidezza incomparabile. Sono veramente più brillanti, facili da pettinare e pieni di salute".

Ultra dolce madreperla e fiori di ciliegio: " Vera ricetta di brillantezza e splendore per capelli spenti e senza luce, il nuovo shampoo Garnier associa la madreperla, che apporta brillantezza e riflessi luminosi, ai fiori di ciliegio, che donano morbidezza, in una formula dolce e cremosa che non appesantisce i vostri capelli. Risultato: i capelli brillano intensamente e risplendono di nuova luce. Infinitamente morbidi, riscoprono un'irresistibile dolcezza".

L'estrema dolcezza dal cuore delle piante: per Ultra dolce, Garnier ha selezionato e ottimizzato degli agenti lavanti di origine vegetale in una formula unica che apporta morbidezza e rispetta i capelli.



Cosa ne penso


Ovviamente quando l'azienda predispone la descrizione dei suoi prodotti, condisce un po' le cose con parole solenni che millantano chissà quali abilità, come se lo shampoo fosse talmente superbo da riuscire quasi a farci il caffé la mattina e servircelo a letto. Ovviamente bisogna prendere tutto con le pinze, leggere cosa l'azienda ci dice e capire, in base alla nostra esperienza, cosa c'è di vero e cosa no.

Partendo da quello, tra i due shampoo, che non mi è piaciuto (Ultra dolce all'olio di avocado e burro di karité), vi dico subito che ci sono alcune caratteristiche che ho riscontrato in tutti gli shampoo di questa marca fin ora provati e che personalmente approvo. Prima tra tutti la consistenza cremosa, né troppo densa, né troppo liquida, che rende il prodotto facile da applicare, massaggiare e risciacquare. Ogni shampoo, come saprete, ha una colorazione diversa non solo nella confezione, ma anche nel prodotto in sé: questo è giallo, riprende il packaging. L'odore è un altro elemento a favore di questa linea, sempre piacevole e mai eccessivo o eccessivamente persistente, nonostante questo lascia i capelli abbastanza profumati. In questo caso si ha proprio un mix tra avocado e karité, nessuno dei due prevale sull'altro e il risultato è gradevole all'olfatto. Un altro elemento che mi piace è che nonostante il packaging sia in plastica e non sia possibile tagliarlo, si riesce comunque a usare il prodotto fino all'ultima goccia, senza sprechi, magari diluendo il fondo con un po' d'acqua per facilitarne l'uscita.
L'Ultra dolce all'olio di avocado e karité è indicato per capello ricci o mossi tendenti al crespo. Io non ho di certo i capelli ricci né mossi nel vero senso della parola, ma leggermente ondulati e abbastanza crespi, per questo ho voluto provarlo. Non mi è piaciuto perché sui miei capelli è risultato aggressivo, soprattutto sulla cute. Sulle lunghezze si è dimostrato abbastanza nutriente, anche se ho raggiunto maggiori risultati con altri Ultra dolce, ma sulla cute mi ha dato problemi, perché scattate le 24 ore dopo lo shampoo, questa iniziava a prudere esageratamente, come mi è successo con il 5 piante. Nel momento in cui vi parlo, sto soffrendo in modo particolare di forfora, infatti indipendentemente dallo shampoo che uso, devo lavare i capelli più frequentemente, perché dopo due giorni la cute inizia già a prudere e i capelli si sporcano praticamente subito. Quando usavo questo shampoo però, parliamo di Giugno più o meno, non c'era questa situazione particolare e quindi è stato proprio questo prodotto a risultare troppo aggressivo per i miei capelli, anche se lasciava le lunghezze abbastanza morbide.
In definitiva non lo riacquisterò e lo sconsiglio a chi ha i capelli grassi, in particolar modo la cute. Sarei curiosa di leggere la vostra esperienza in merito, so che lo shampoo è uno dei prodotti più soggettivi, ma vorrei capire se è il prodotto in sé ad essere mal formulato, oppure se c'è qualcuno che si è trovato bene.


Info
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 250 ml
REPERIBILITA': supermercati
PREZZO: variabile, da 1,50 a 3 euro circa


Passando invece al collega alla madreperla e fiori di ciliegio, lo riacquisterei perché non si è rivelato aggressivo come l'altro. Circa la consistenza e l'odore mi ripeto: buoni entrambi. La differenza sta ovviamente nella profumazione (non so dirvi a cosa assomigli però) e nel colore del prodotto, rosa chiaro con delle microperlescenze che tuttavia non si notano sui capelli. Quello che ho apprezzato di questo shampoo è che lava bene, non ingrassa né la cute né le lunghezze, non li appesantisce, lascia i capelli morbidi al tatto, profumati per almeno 24 ore (anche qui, l'odore non è persistente). E' indicato per capelli spenti e senza luce: in effetti li lascia abbastanza lucenti, ovviamente non fa miracoli. L'ho utilizzato a Giugno/Luglio, alternandolo con l'altro e poi da solo e non ho avuto problemi.
E' uno shampoo che consiglio se non state attenti all'inci, per il prezzo che ha lo ritengo un buon prodotto.


Info
PAO: 12 mesi
QUANTITA': 250 ml
REPERIBILITA': supermercati
PREZZO: variabile, da 1,50 a 3 euro circa


6 commenti:

  1. Tra i due ho provato unicamente il primo ed anche io non mi ci sono trovata particolarmente bene.
    Avevo acquistato anche il balsamo della stessa linea e, delusa, pur di terminarlo l'ho utilizzato miscelato all'olio come impacco pre-shampoo (pur non essendo di INCI verde).

    RispondiElimina
  2. Anche io riciclo i balsami che non mi piacciono come impacco pre-shampoo...

    RispondiElimina
  3. Anonimo12:44

    Lo shampoo all'olio di karitè è veramente super!

    RispondiElimina
  4. Anonimo11:44

    A ME INGRASSA LA CUTE E SECCA LE PUNTE... DOPO 1 GG CAPELLI APPIATTITI...CON PUNTE SECCHE

    RispondiElimina
  5. Anonimo22:11

    Lo shampoo all'avocado mi sembra carino carino, poco aggressivo. Prima di tutto notare la presenza di coccoanfodiacetato dopo lo SLES invece della betaina, che tampona l'aggressività allo stesso modo lasciando i capelli più morbidi e la buona quantità di glicerina che pare quasi alla percentuale adatta. Poca cocamide mea (sotto il colorante, vabbè che il giallo colora poco ma comunque la cocamide dovrebbe essere poca). Dovrebbe rendere i capelli più morbidi, ma sicuramente non è merito degli estratti aahhah.

    RispondiElimina