gennaio 08, 2017

Recensione - L'Erbolario Ortensia profumo

L'Erbolario è un brand che sto scoprendo piano piano, dato che non posso permettermi di provare spesso i suoi prodotti. Più di un anno fa ho acquistato il profumo Ortensia, una linea di cui ho molte volte usato sia il bagnoschiuma che la crema corpo in mini taglia. Credo che durante i saldi mi regalerò un'altra profumazione, devo ancora decidere se prendere una crema corpo o un profumo.


I packaging di questo brand sono sempre curati: Ortensia è venduto in un flacone in simil vetro rosa con tappo in plastica ed erogatore spray. Al tappo è legato un elastico dalla forma di Ortensia appunto, e il flacone è a sua volta inserito in una confezione di plastica rivestita in stoffa floreale e il tutto è poi all'interno di una confezione in cartone. Purtroppo ho gettato via quest'ultima per ragioni di comodità, tuttavia trovo che i flaconi dei profumi di L'Erbolario siano belli da esporre così per come si presentano. 

Informazioni generali 

Una concentrata sinfonia di sentori che sbocciano e fioriscono intrecciandosi, come rigogliosa germoglia la splendida Ortensia: dai toni profumati più sommessi e delicati, alle note più fascinose e seducenti, per interpretare lo charme di una femminilità autentica.

Note di: Ortensia, Eliotropio, Ylang Ylang e Muschi bianchi.

Famiglia olfattiva Fiorita
Note di testa Fiorita: Ortensia, Gelsomino, Rosa, Violetta
Note di cuore Cipriata: Eliotropio, Geranio Bourbon,Artemisia, Ylang Ylang, Coriandola
Note di fondo Vanigliata: Sandalo, Vaniglia, Iris, Muschi bianchi

PAO: 24 mesi
QUANTITA': 100 ml
REPERIBILITA': negozi monomarca o erboristerie.
PREZZO: 27 euro.

E' molto difficile raccontare un profumo, perché esso in genere contiene ricordi, sensazioni, pensieri, stati d'animo, tutta un'immensità nascosta in un piccolo spruzzo. Ho sentito Ortensia per la prima volta su una signora mia amica e compagna di avventure in palestra: ogni volta che mi passava accanto, lasciava una scia di profumo talcato, ma al contempo fresco, che mi inebriava. Non ho potuto fare a meno di chiederle cosa fosse e da lì non è passato molto tempo che io tornassi a casa col mio profumo tra le mani. Ortensia è talco, sicuramente, ma innanzitutto è un'ondata floreale e quasi "pungente" che ti attraversa le narici per poi scomparire un secondo dopo, lasciando tutta la delicatezza del classico "profumo di pulito". Tuttavia, mi duole dire che non ci siamo presi ed il nostro rapporto non è mai stato profondo.

Ortensia mi ha delusa, perché su di me si avverte appena, come una speranza che ti cattura e illumina gli occhi solo per un momento, per poi svanire e lasciare il posto alla tristezza. E' per questo che, dopo più di un anno, non ho ancora utilizzato nemmeno metà di questo bel flacone: quando devo scegliere cosa indossare, il mio sguardo lo fissa per un attimo e poi sceglie sempre qualcos'altro. Di certo non è il profumo che indosso per una serata fuori, perché in questo caso preferisco sempre qualcosa di molto femminile, suadente, deciso, ma non esageratamente sensuale. Semmai lo uso giornalmente oppure dopo la doccia come fosse un'acqua corpo.

La mia anima sensibile e delicata è rappresentata pienamente dalla profumazione del talco e del pulito, ma non da Ortensia, che, come avrete capito, non è duraturo sulla mia pelle, né sui vestiti. Terminarlo sarà una fatica. 

6 commenti:

  1. adoro i profumi dell'erbolario, hanno un fascino unico e inimitabile *.*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me piacciono molto.

      Elimina
  2. Ahimè può succedere. Un profumo ci piace moltissimo addosso un'altra persona e poi su di noi sembra perdersi completamente. Mi spiace ti sia successo con ortensia, io di questa linea ho avuto solo i saponi.
    A mia suocera ho regalato diversi prodotti di Camelia e se ne è innamorata: in effetti è una profumazione molto elegante.
    La mia preferita resta Ibisco.
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Camelia e Ibisco non le ho mai provate, forse solo una mini taglia di crema o bagnoschiuma. Ricordo che qualche anno fa ci fu il bum di Papavero soave, andai a comprarlo e non mi piacque per niente :/

      Elimina
  3. Purtroppo i profumi cambiano da persona a persona...Io di Erbolario uso Orangerie perché amo i profumi con note di agrumi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, gli agrumi non mi piacciono molto. Io vado sempre su profumazioni floreali o al massimo leggermente speziate.

      Elimina