agosto 10, 2017

,

Recensione - Bio Phytorelax Sebum aloe vera maschera viso purificante

Da quando le temperature sono sensibilmente aumentate, ho incrementato l'uso delle maschere viso durante la settimana. Come sapete, sul viso, spalle e petto soffro ormai da tempo di acne ed in attesa di tornare dal dermatologo dopo l'estate, cerco di tamponare la situazione con una buona skincare routine. Le maschere viso purificanti sono per me un must have che non deve mai mancare, le uso tutto l'anno e sono sempre alla ricerca di quella perfetta. Cosa voglio da un prodotto di questo tipo? Voglio che svolga una buona azione astringente, che mi lasci la pelle liscia e compatta, e soprattutto che mi aiuti a tenere a bada i punti neri. Per quanto riguarda questi ultimi, mi sono ormai resa conto che per la mia situazione ci vuole necessariamente una pulizia del viso, cosa che non faccio da troppo tempo, che coadiuvi tutti i trattamenti che faccio in casa. In attesa che arrivi l'autunno, cerco di arrangiarmi come posso.


La maschera viso purificante di Bio Phytorelax fa parte di una linea dedicata alle pelli miste e impure, della quale sto usando la crema viso e vorrei provare il detergente. È contenuta in un tubo in plastica morbida con tappo apri e chiudi, a sua volta contenuto in una confezione di cartone, con all'interno un foglietto illustrativo che riporta non solo alcune informazioni sulla linea Sebum, ma anche su tutti gli altri prodotti biologici del brand che possiamo trovare. 

La linea Sebum aloe vera é certificata ICEA, dermatologicamente testata, Vegan ok, senza siliconi, parabeni, oli minerali, ogm, coloranti di sintesi. Sia il tubo che la confezione esterna sono riciclabili.Tra gli ingredienti troviamo, al secondo posto, il caolino, che ha proprietà serbo regolatrici e purificanti, poi succo di aloe vera con proprietà lenitive, riparatrici e idratanti, estratto di salice bianco con proprietà purificanti e antiossidanti, e molti altri estratti. 

PAO: 6 mesi
QUANTITÀ: 75 ml
REPERIBILITÀ: Ovs
PREZZO: circa 8 euro


INCI:  Aqua/Water/Eau, Kaolin, Cetyl alcohol, Ethylhexyl stearate, Glycerin, Cetearyl alcohol, Glyceryl stearate, Oryza sativa (Rice) bran oil, Aloe barbadensis leaf juice*, Salix alba (Willow) bark extract, Zinc oxide, Orbignya oleifera seed oil, Sodium lauroyl glutamate, Stearic acid, Melaleuca viridiflora leaf oil, Cananga odorata flower oil, Helianthus annuus (Sunflower) seed oil, Xanthan gum, Phenoxyethanol, Sodium dehydroacetate, Parfum [Fragrance], Ethylhexylglycerin, Tocopherol, Sodium phytate, Limonene, Citronellol, Linalool, Citric acid, Sodium benzoate, Potassium sorbate.
*da agricoltura biologica – organically farmed

La maschera purificante biologica di Phytorelax ha la classica profumazione di argilla tipica di molte maschere di questo tipo e che a me, sinceramente, non dispiace, perché mi ricorda le pulizie del viso professionali o comunque mi aiuta a rilassarmi e a godermi un piccolo momento di relax durante la settimana. Non mi é piaciuta la sua consistenza, in quanto é molto liquida e non si riesce a distribuire in modo omogeneo sul viso. Il metodo migliore per farlo sono le mani, ho provato anche con un pennello che uso per altre maschere, ma con questa non mi aiuta, anzi trattiene tutto il prodotto tra le setole, con evidente spreco. Una volta stesa sul viso, soprattutto sul naso e sulle guance dove ho la maggiore concentrazione di impurità, lascio in posa per una decina di minuti e risciacquo con abbondante acqua. Questa maschera non si secca sul viso, ma rimane liquida come appena applicata, per cui si rimuove con estrema facilità e rapidità. Non brucia, non tira e solo raramente ho avvertito quel pizzicore tipico di molte maschere purificanti e segno della loro azione sul viso. 

Dopo l'uso, sento la pelle fresca e purificata. Non mi aiuta chissà quanto con i punti neri, ma come vi anticipato, credo che per la mia situazione solo una costante e professionale pulizia del viso possa davvero aiutarmi. In ogni caso, svolge una discreta azione astringente sulle altre impurità , perché se la applico la sera, il mattino successivo tutti i brufoli sono secchi o giunti a maturazione. Non mi secca la pelle e non mi ha causato rossori e irritazioni. Complessivamente mi é piaciuta e potrei riacquistarla se non trovassi qualcosa di ancor più efficace. Non la consiglio a pelli molto delicate e sensibili, ma credo possa essere utilizzata da chi soffre di impurità in alcune zone del viso soltanto, magari in abbinato ad altre maschere diverse. Per pelli molto grasse va bene, perché anche se la sua azione purificante non é particolarmente strong, utilizzandola più spesso e con costanza si riesce comunque a tenere la pelle un po' più pulita. 

3 commenti:

  1. Anche io non amo le maschere viso molto liquide. Si fa fatica a distribuirle e magari colano anche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa non cola, ma che strazio applicarla!

      Elimina
  2. volevo provare la crema viso perchè mi incuriosisce
    https://lejardindeveronique.blogspot.it/

    RispondiElimina