ottobre 25, 2017

,

Recensione - Bio Phytorelax Sebum aloe vera crema gel normalizzante viso

Dopo avervi recensito la maschera viso purificante della linea biologica dedicata alle pelli impure di Bio Phytorelax, oggi è il turno della crema gel normalizzante viso. Ho acquistato anche il detergente della stessa linea, che però devo ancora provare. Torniamo quindi a parlare di un brand che personalmente ho sempre guardato con curiosità, ma del quale non avevo mai provato nulla per via degli ingredienti. Da quando in negozio ho visto le nuove linee certificate, non ho potuto fare a meno di volerle provare.


La crema gel è venduta in un barattolo di vetro di forma rotonda, con tappo in plastica bianca che si avvita. Le creme viso in barattolo, per quanto scomode e poco igieniche, mi piacciono molto perché più eleganti e carine da tenere a vista. Questa ha un secondo tappo in plastica per tenere a riparo il prodotto da aria e germi, nonché una seconda confezione in cartone, dove sono riportate in modo dettagliato tutte le informazioni sul prodotto. 

Questa crema è indicata per pelli miste e impure, proponendosi una funzione opacizzante, riequilibrante del sebo contro pelle lucida, pori visibili, acne giovanile. E' certificata ICEA e contiene estratto di salice bianco, dalle proprietà astringenti, succo di aloe vera con proprietà lenitive, idratanti, riparatrici, olio di tea tree, olio di semi di girasole, olio di germe di grano e tanti altri. 

PAO: 6 mesi
QUANTITA': 50 ml
REPERIBILITA': Ovs
PREZZO: circa 12-13 euro

Ingredienti


La crema gel viso normalizzante di Bio Phytorelax ha una consistenza né troppo densa, né troppo fluida, ma comunque leggera: a contatto con la pelle diventa subito trasparente e si assorbe con rapidità, senza lasciare il viso unto o appiccicoso. La profumazione è un tantino erbacea, ma tra tutti i componenti, secondo me, spicca l'olio di tea tree, che è comunque leggero e non dà fastidio. Nonostante la consistenza del prodotto non sia troppo densa, io preferisco sempre applicarne pochissimo, perché altrimenti ho paura che la mia pelle lo risputi fuori e non lo assorba: del resto, basta davvero una piccolissima quantità di crema per massaggiare bene su viso e collo.


L'ho utilizzata e l'utilizzo ancora prevalentemente la sera, mentre al mattino uso il gel viso di Vivi Verde Coop per le pelli miste. Insieme a quest'ultimo, la crema viso di Bio Phytorelax è una delle migliori che abbia mai provato, intanto perché ho potuto utilizzarla anche durante il periodo estivo, senza che la mia pelle la trasudasse per il troppo caldo. Secondo poi, perché è ottima per le mie esigenze: la mia pelle grassa non ha bisogno di chissà quale idratazione, soprattutto nei mesi caldi, tant'è che posso fare a meno di applicare qualsiasi trattamento per diverso tempo, senza risentirne. Nonostante sia giunta alla conclusione che, almeno per il mio viso, meno è meglio, non ho mai interrotto totalmente l'applicazione di questa crema, perché mi faceva davvero piacere usarla. Fin dalle prime applicazioni mi lasciava la pelle morbida e teneva a bada il lucido per più tempo di quando abbiano fatto altri prodotti (ma ci tengo a sottolineare che su di me non ha avuto un vero effetto sebo-equilibrante). Non ho notato alcuna azione purificante, astringente o "preventiva" rispetto alla comparsa di nuove impurità, ma sinceramente non era di certo questo che mi aspettavo con il suo utilizzo. L'ho trovata buona anche come base trucco, perché non mi appesantisce la pelle e ottima come prodotto da utilizzare all'ultimo minuto, perché si assorbe in fretta e permette di truccarsi subito dopo o di applicare altro sul viso. Utilizzata in sinergia con altri prodotti e con le mie immancabili maschere, sicuramente ho notato una maggiore luminosità sul mio viso, che però non posso attribuire solo a lei, ovviamente.


Credo sia la crema viso perfetta per le stagioni di transizione come questa: non è poco idratante come i gel di Delidea o di Vivi Verde, perfetti per l'estate invece, ma allo stesso tempo è meno corposa e nutriente della crema viso di Naturaline, che mi pare più adatta all'inverno. Insomma, non posso che consigliarvi questo prodotto se avete una pelle con le mie stesse caratteristiche ed esigenze e non posso che parlarvene con toni entusiasti. A parte la piccola delusione avuta con la maschera viso, dalla quale mi aspettavo di più, la linea Sebum mi ispira parecchio. Spero di trovarmi altrettanto bene anche con il detergente viso, che inizierò tra non molto. 

2 commenti:

  1. Insomma ti è piaciuta, mi fa piacere :)
    Queste nuove linee Phytorelax mi incuriosiscono molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non é facile trovare buona qualità a prezzi non eccessivi e quando succede é sempre piacevole :)

      Elimina