dicembre 10, 2017

, , , ,

Promossi e bocciati del periodo (make up)

Da quanto tempo non parliamo di make up? E' ora di rimediare. Ho deciso di raggruppare in questo articolo alcuni prodotti di make up che sto utilizzando ultimamente: alcuni mi sono piaciuti, altri decisamente meno. Di alcuni, che non troverete menzionati oggi, arriverà presto una recensione dedicata, appena avrò il tempo necessario per scriverla e preparare le foto.



P2 Perfect eye base
Non ho utilizzato molte basi per gli occhi da quando ho iniziato a truccarmi, infatti quelle che ho avuto sono state essenzialmente due: la base I love stage di Essence nella versione originaria e la base occhi famosa di Kiko. Nessuna delle due mi ha fatto impazzire: la prima perché con alcuni ombretti non evitava la comparsa delle fastidiose pieghe, la seconda perché sin dalle prime applicazioni non ha mai avuto la formulazione che avrebbe dovuto avere, essendo oleosa e impossibile quasi da applicare. Volevo prendere una nuova base occhi, ma al contempo non volevo spendere molto, perché di ombretti in polvere o in crema ne uso ormai pochi, preferendo gli eyeliner o matite colorate usate come tali, per cui la mia scelta è ricaduta su questa base occhi di P2. E' contenuta in un pot da 5 ml, con una scadenza di 6 mesi ed un prezzo di circa 3 euro. Non ha una profumazione particolare, è una cremina rosata un pochino pastosa che sulla palpebra diventa quasi completamente trasparente. L'ho provata sia con ombretti in crema che in polvere e devo dire di non esserne completamente soddisfatta, perché in alcune occasioni ha retto sufficientemente bene, in altre invece, al momento di struccarmi, ho notato le antiestetiche pieghe. Non ho capito da cosa è dipesa questa differente resa, probabilmente dalle condizioni della mia palpebra, più o meno oleosa, dalle condizioni climatiche o dalla qualità degli ombretti applicati. In ogni caso, quando la terminerò non la riacquisterò più e cercherò qualcosa che qualitativamente sia superiore, senza dovermi svenare per trovarla.


Maybelline SuperStay 24h correttore
Avendo, purtroppo,molte imperfezioni da coprire, non posso fare a meno di un buon correttore liquido, che talvolta uso al posto del fondotinta, fissandolo con un velo di cipria leggermente colorata. Dopo aver terminato quello di Wet n wild, ho acquistato questo nella colorazione n.2 Light, perché quella più chiara non c'era. E' un classico correttore con applicatore in spugna, che personalmente trovo comodo quanto ad applicazione, ma non particolarmente igienico, né pratico dal punto di vista dello spreco del prodotto, in quanto molto rimane sul fondo ed è impossibile da prelevare. Non mi è piaciuto fondamentalmente per la colorazione scura ed eccessivamente aranciata per la mia pelle, mentre per la tenuta e la resa sì. E' un prodotto che si fissa e lì rimane fin quando lo struccate, ha una coprenza media. Non lo riacquisterò, perché voglio provare altro, a meno che trovi la colorazione più chiara. Contiene 7,5 ml di prodotto, con una scadenza di 6 mesi ed un prezzo di circa 5 euro.


L'Oréal Super liner perfect slim
Nonostante mi piaccia il classico eyeliner nero, ho voluto acquistarne uno grigio perché trovo che appesantisca meno il mio sguardo. La scelta è ricaduta su questo eyeliner di L'Oréal per un semplice consiglio della commessa, che devo dire ha avuto ragione. Si tratta di un prodotto in penna con applicatore rigido in feltro, dalla punta lunga e conica che permette un'applicazione precisa ed un tratto intenso già alla prima passata. Essendo l'applicatore ben impregnato di prodotto, bisogna aspettare 1-2 minuti affinché sia completamente asciutto, dopodiché rimane fisso per tante ore, fino a quando non vado a struccarlo. Si rimuove, tra l'altro, con estrema facilità e fino ad oggi non mi ha né causato irritazioni, né macchiato la palpebra. Non so se riacquisterò questo prodotto, ma sicuramente l'eyeliner grigio è entrato a pieno titolo tra i miei prodotti make up preferiti e continuerò ad usarlo.


Collection professional Long lasting eyeliner n.01 Black
Così come divoro i correttori, divoro anche le matite nere, perché è uno di quei prodotti che applico sempre quando mi trucco. Dopo aver terminato la matita nera di Essence, che non mi era molto piaciuta perché sbavava agli angoli dell'occhio, ho acquistato questa che, quanto a nero è meno intensa dell'altra, ma quanto a durata mi piace leggermente di più. Non è la matita nera della vita, nel senso che anche questa, se avete gli occhi spesso umidi come i miei, non regge perfettamente per tutta la giornata, però posso applicarla anche all'angolo interno ed esterno senza aver paura di vederla scomparire un attimo dopo. Non credo di riacquistarla, perché voglio un prodotto ancor più duraturo e dal nero più intenso.


Collection professional Powder blush n.1
Come la matita nera, anche questo blush è entrato di recente nella mia make up routine e mi sta piacendo molto. E' un rosa - pesca intenso e molto pigmentato, infatti ne va applicato pochissimo alla volta e va sfumato bene. Non è polveroso e rimane intatto fino a sera, quando vado a struccarlo e lo ritrovo tutto nel dischetto o nel panno che utilizzo per rimuoverlo. La confezione è abbastanza pratica e molto resistente, perché la plastica che la riveste è rigida. Non posso fare paragoni con altri prodotti in uso, perché compro e utilizzo un blush solo alla volta, però è uno dei migliori che ho provato, quanto a resa e pigmentazione. Vorrei provarne uno più rosato.




Questi sono alcuni dei prodotti make up che sto utilizzando più spesso. Presto, appena mi sarà possibile, vi parlerò più nel dettaglio di altri cosmetici di cui voglio dirvi qualcosa in più e farvi vedere anche l'applicazione concreta e l'effetto sulla mia pelle. Sicuramente vi parlerò di molti fondotinta e del famoso Instant anti-age correttore di Maybelline, che purtroppo non mi sta piacendo come avrei sperato. 



4 commenti:

  1. L'eyeliner grigio è un'ottima alternativa al nero! Anche io lo sto sfruttando molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero, anche la matita grigia mi piace più di quella nera per la rima superiore esterna.

      Elimina
  2. Il superliner di L'Oreal c'era già un sacco di anni fa, quando iniziavo a truccarmi praticamente :) la confezione era diversa ma si chiamava allo stesso modo.

    RispondiElimina