dicembre 24, 2017

, ,

Recensione - Wet n wild Coverall fondotinta in Fair

Buongiorno e buona vigilia di Natale ^_^
Non parlo quasi mai di make up e forse dovrei rimediare, ma truccandomi poco, questo non aiuta. Se c'è una cosa, però, che non manca mai nel mio beauty è il fondotinta. Negli anni è sempre stato una costante, perché purtroppo le imperfezioni della mia pelle mi hanno sempre "costretta" a farne uso: non mi sentirei totalmente a mio agio, senza. Oggi vi parlo del fondotinta in crema Coverall di Wet n wild, che ho acquistato davvero tanti mesi fa, nella colorazione Fair. Se come me avete molte imperfezioni da coprire e avete bisogno di un prodotto che faccia il suo lavoro, allora leggete con attenzione quanto seguirà.


Il Coverall è un fondotinta in crema venduto in un semplice tubo in plastica morbida di dimensioni ridotte, pratico dunque anche da portare con sé. Essendo la confezione trasparente, si può chiaramente vedere il livello d'uso, inoltre l'erogatore col beccuccio non ha un foro troppo piccolo, per cui il prodotto fuoriesce senza problemi. 

Ingredienti

Water/Aqua, Cyclopentasiloxane, Isododecane, Talc, Butylene Glycol, Cetyl PEG/PPG-10/1 Dimethicone, Glycerin, Phenyl Trimethicone, PEG/PPG-18/18 Dimethicone, Dimethicone, Hexyl Laurate, Polyglyceryl-4 Isostearate, Propylene Carbonate, Silica, Dimethicone Crosspolymer, Disteardimonium Hectorite, Magnesium Aluminum Silicate, Sodium Chloride, Lecithin, Chlorphenesin, 3-O-Ethyl Ascorbic Acid, Bisabolol, Dimethicone/Vinyl Dimethicone Crosspolymer, Propylene Glycol Stearate, Dipotassium Glycyrrhizate, Tocopheryl Acetate, Tetrahexyldecyl Ascorbate, Polysorbate 20, Propylene Glycol Laurate, Dimethiconol, Sorbitan Laurate, Methylisothiazolinone, Titanium Dioxide/CI 77891, Iron Oxides/CI 77491, CI 77492, CI 77499

PAO: 12 mesi
QUANTITA': 29,6 ml
REPERIBILITA': Ovs
PREZZO: circa 5 euro

Il Coverall è un fondotinta dalla formulazione cremosa: né troppo liquida, né troppo densa. La profumazione non ha rilievi particolari, è il classico odore di fondotinta e in ogni caso non si avverte molto. Si tratta sicuramente di un prodotto dalla coprenza medio-alta, che è possibile modulare anche a seconda degli strumenti che si utilizzano per applicarlo:le mani, un pennello, una spugnetta.


Io l'ho provato in tutti i modi e quello che preferisco è di certo la beauty blender, perché:

- con le mani si ottiene una coprenza media, ma il prodotto si riesce a stendere in modo omogeneo, senza antiestetiche striature. Non è, tuttavia, un metodo che amo utilizzare, perché preferisco non impiastricciarmi. 

- con un pennello a setole fitte e sezione piatta, come quello che vi mostro, la coprenza diventa alta, ma perde un po' in termini di omogeneità, in quanto il prodotto va lavorato più a lungo per evitare che il pennello lasci delle strisce di fondotinta o che alcune zone siano meno sfumate di altre. Inoltre, se si vuole stratificare, si rischia di creare un pochino l'effetto pastone, perché il Coverall ha una consistenza abbastanza asciutta e si asciuga velocemente. 

- preferisco utilizzare una spugnetta in lattice perché mi permette di applicare il prodotto piano piano, insistendo sulle zone in cui ho bisogno di maggiore coprenza e permettendomi di stratificarlo meglio, rispetto al pennello. Non si creano striature o zone meno coperte di altre, l'unica difficoltà che ho è la sfumatura sul collo.  Negli ultimi tempi, dopo aver terminato il correttore, lo sto utilizzando prevalentemente al suo posto, picchiettando solo nelle zone interessate e poi applicando una cipria. L'ho anche usato in combo con altri fondotinta meno coprenti, come fosse appunto un correttore liquido.

A sinistra: senza fondotinta. A destra: con il Coverall.

La colorazione che ho preso, Fair, è scura per me, infatti devo sempre sfumare bene tra il mento e il collo, perché altrimenti si nota uno stacco netto. Purtroppo, come spesso accade, le colorazioni più chiare che i vari brand mettono in commercio, non vanno bene per pelli molto chiare come la mia. Vi accennavo anche che il Coverall ha una consistenza abbastanza asciutta, anche se non eccessivamente: questo significa che va lavorato in tempi rapidi, ma anche che potrebbe evidenziare eventuali zone secche del viso. Il risultato finale mi soddisfa abbastanza, perché la pelle appare sufficientemente opaca. La durata, poi, è ottima: io lo uso spesso quando vado in palestra e anche sudando, rimane al suo posto.



In conclusione, il fondotinta in crema Coverall di Wet n wild è un buon prodotto, simile per certi versi al famoso Revlon Colorstay quanto a coprenza e durata. Non lo consiglio a pelli secche o pelli che non hanno bisogno di una coprenza elevata, perché, come tutti i prodotti di questo tipo, sulla pelle si avverte abbastanza. Proprio perché non riesco più a tollerare bene fondotinta che sento "pesanti" sul viso, non credo di riacquistarlo: preferisco perdere qualcosina in termini di coprenza, ma utilizzare un fondotinta che non mi dia la sensazione di una maschera sul viso. Nonostante gli ingredienti non siano il massimo, non mi ha causato sfoghi, neppure se usato con continuità ogni giorno. Non è sicuramente un prodotto da usare in estate, secondo me, proprio perché mal si sposerebbe con le elevate temperature e il sudore. 



0 Comments:

Posta un commento