marzo 11, 2018

,

Recensione - Cien baby crema per viso e corpo con olio di mandorle e cera d'api

Proseguendo con le recensioni sui prodotti Cien baby, dopo avervi parlato dello shampoo e del detergente viso e corpo, è la volta della crema per viso e corpo con olio di mandorle e cera d'api. Tra tutti i prodotti che ho acquistato di questa linea, questo è quello che mi ha incuriosita di più quando l'ho portato a casa con me e devo dire di aver scoperto un valido alleato contro una problematica che mi porto dietro da anni. Ma andiamo con ordine.


Il packaging è composto da un barattolo tondo in plastica rigida: la base è di colore verde, il tappo è bianco e riporta su un'etichetta di presentazione del prodotto. Dall'altro lato, invece, un'altra etichetta riporta le informazioni generali. Ogni prodotto della linea raffigura dei dolci animali, in questo caso troviamo due zebre, mamma e figlio: immagino che utilizzare questa crema con un bambino potrebbe diventare anche un momento di divertimento e gioco, grazie a queste raffigurazioni che mettono subito in uno stato di relax e coccole. All'interno della confezione, una pellicola sottile in alluminio separa il tappo dal contenuto del barattolo. Onestamente le confezioni in barattolo, seppure mi attirino più dei tubetti alla vista, all'uso si rivelano sempre poco pratici. 

Informazioni generali

Il prodotto contiene diversi oli, tra i quali l'olio di mandorle dolci e l'olio di semi di girasole, indicati per rendere la pelle morbida e vellutata. Non è un prodotto biologicamente certificato, ma non contiene oli minerali, siliconi e coloranti. 

PAO: 9 mesi
QUANTITA': 150 ml
REPERIBILITA': Lidl
PREZZO: circa 2 euro

Ingredienti

Aqua, Glycerine Soja Oil, Cera Alba, Helianthus Annuus Seed Oil, Glycerin, Sorbitan Oleate, Polyglyceryl-3 Polyricinoleate, Sorbitol, Prunus Amygdalus Dulcis Oil, Sodium Levulinate, Magnesium Sulfate, Levulinic Acid, Tocopherol, Parfum, Hydrogenated Palm Glycerides Citrate, p-Ansic Acid, Sodium Hydroxide, Alpha Terpineol, Glyceryl Caprylate.


La crema per viso e corpo di Cien baby ha una profumazione fruttata e delicata che mi ha subito conquistata, invitandomi ancor di più ad applicarla. Nonostante sia così gradevole, sulla pelle del corpo non si avverte per nulla, quindi può incontrare il gusto anche di chi non ama profumazioni eccessivamente presenti all'olfatto. La consistenza è a metà strada tra il fluido e il corposo: al tatto è abbastanza fluida, ma appena la si spalma sulla pelle, sembra opporre quella resistenza che in genere appartiene ai prodotti più burrosi. Proprio per questo motivo, fatica un po' a massaggiarsi e assorbirsi, soprattutto su pelle asciutta. In realtà anche su pelle umida crea lo stesso problema: l'unica soluzione è applicarla a poco a poco, a piccole dosi e su piccole porzioni di pelle per facilitarne l'assorbimento. 

Dopo averla provata sia sul viso, sia sul corpo, secondo me questa crema non è particolarmente adatta ad essere usata come classica crema corpo o viso, ma dà il meglio di se come trattamento localizzato su pelle arrossata, screpolata, infiammata, come se fosse una pasta all'ossido di zinco per intenderci. Vi spiego come l'ho utilizzata in queste settimane e che risultati ho ottenuto:

  • sul viso, l'ho utilizzata un paio di volte come crema viso da notte, applicandola prima di andare a dormire. Durante l'inverno, alcune zone del mio viso si seccano, creando delle fastidiose pellicine, per cui ho provato ad applicare una piccola noce di questa crema per vederne l'effetto. Ebbene, dopo un paio di applicazioni consecutive, in effetti le parti screpolate erano decisamente migliorate, ma non sono più andata avanti nell'uso perché la formulazione di questa crema era troppo pesante per me e la mia pelle la risputava fuori, apparendo unta e appesantita. 
  • sul corpo, come tradizionale crema da applicare sulle gambe per combattere la secchezza, non mi ha affatto conquistata, perché difficile da spalmare e soprattutto poco efficace rispetto ad altre creme che possiedo. 
Attualmente, quindi, la uso così:

  • la applico sulla zona dei baffetti dopo aver fatto la ceretta, perché trattandosi di un prodotto contenente oli e quindi emolliente, mi aiuta a ridurre la comparsa di fastidiosi brufoletti e a mantenere quella parte del viso nutrita. Non solo, ma si è rivelato ottimo nel momento in cui, qualche giorno fa, ho accidentalmente tirato via lo strato superficiale della pelle nella zona sotto le narici. Purtroppo mi capita spesso, sia perché ho la pelle molto delicata, sia perché a volte utilizzo strisce depilatorie che si rivelano poco delicate. Non so se vi è mai capitato, ma quando accade, la pelle inizialmente è arrossata e brucia, poi si screpola e si formano delle crosticine, che cadono naturalmente. L'ultima volta che mi è successo ho applicato la crema Cien baby per due-tre giorni, più volte al giorno e non solo ha aiutato la mia pelle a guarire prima, ma anche a guarire meglio, perché non mi è rimasta nessuna macchia e i fastidi dovuti allo strappo si sono notevolmente attenuati. 
  • la applico quotidianamente sotto al seno, in una zona altrettanto delicata che, sudando e a contatto con i tessuti, si arrossa e prude terribilmente. Applicando una o due volte al giorno la crema Cien baby, riesco a trovare un minimo di sollievo: il rossore si placa, la pelle evita di macchiarsi o screpolarsi. Ne applico una dose abbondante e non perdo molto tempo a massaggiarla, ma lascio che la pelle la assorba da sé, piano piano. 

In conclusione, trovo che la crema Cien baby con olio di mandorle e cera d'api non sia valida come classica crema per il corpo, ma che possa essere tranquillamente utilizzata in sostituzione o in aggiunta, meglio, di una pasta all'ossido di zinco. Se avete la pelle molto delicata e soffrite di prurito e arrossamenti, questo potrebbe essere un ottimo alleato: se l'ossido di zinco aiuta ad asciugare, questa crema aiuta sicuramente a mantenere la zona nutrita e morbida, evitando che si screpoli. 



2 commenti:

  1. Che carina questa crema. Bellissima sia la confezione che la texture.

    RispondiElimina