ottobre 31, 2018

Prodotti finiti || Ottobre 2018

Buongiorno e buon Mercoledì!
Ultimo giorno di Ottobre, ultima occasione per mostrarvi tutto ciò che ho smaltito durante il mese. Rispetto a Settembre, stavolta ho terminato meno, perché ho acquistato qualche prodotto nuovo e sono quindi intenta ad aprire e dedicare le mie attenzioni alle novità. 


Partendo dai capelli, ho terminato lo shampoo delicato di Vivi Verde Coop. Nella recensione dedicata vi ho detto che l'ho apprezzato meno della formulazione precedente, probabilmente anche per un cambio netto del mio cuoio capelluto negli ultimi anni. Non lo riacquisterò, ma è comunque un prodotto buono per cuti normali che non hanno particolari esigenze. 

Un vecchio scheletro che giaceva da tempo immemore in bagno è il balsamo crema fortificante Oleo repair 3 di Garnier Fructis. L'ho usato per lavare i pennelli. Sui capelli l'ho provato un paio di volte e non mi ha entusiasmata. L'avevo acquistato di fretta, convinta di aver preso un'altra versione con buon inci, mentre questa ha dentro roba che non voglio più utilizzare. Per i pennelli non mi è piaciuto e quindi....a mai più!


Per il corpo vi mostro due soddisfazioni del mio progetto smaltimento skin care. La prima è il gel a effetto freddo di Cien, l'ultimo che mi rimaneva da terminare. Non mi è piaciuto particolarmente, soprattutto perché per avere un minimo effetto freddo dovevo spalmarmi quintali di prodotto sul corpo.Inutile dire che non ho notato alcun effetto drenante o ricompattante sulla pelle. Non lo riacquisterò. L'altra soddisfazione è un prodotto rognoso, ossia la crema protettiva con ossido di zinco di Naturaverde bio. Rognoso perché troppo pastoso e difficile sia da erogare, che da applicare sulla pelle. Quanto ad efficacia, non si è rivelato un cattivo prodotto, ma la consistenza mi fa rinunciare al riacquisto, preferendo di certo altre creme con effetti analoghi, ma con formulazioni più agevoli da utilizzare. 

Ho poi terminato un prodotto che mi è piaciuto molto e che non escludo di riacquistare in futuro: la crema mani bio di Fior di Magnolia. L'ho usata sulle mani e soprattutto sui piedi e mi è piaciuta perché lasciava la pelle morbida e sufficientemente nutrita per quelle che sono le mie esigenze. Non unge, non macchia e si assorbe rapidamente. Sconsigliata a chi ha le mani molto secche!

Infine, ho terminato un solo profumo questo mese e precisamente l'acqua corpo profumata alla rosa e violetta di Aquolina. Da quanti anni l'avevo in casa? Tanti. Mi è piaciuta dal primo all'ultimo spruzzo, perché perfetta per il periodo primaverile, delicata, ma olfattivamente presente e persistente. Se dovessi ritrovarla in giro, la riacquisterei con piacere. 


Anche per quanto concerne il viso ho da mostrarvi qualche soddisfazione. La prima è la pasta di argilla verde di Lovea. Terminare un flacone di tali dimensioni mi sembrava impossibile, ma con impegno e costanza ci sono riuscita. L'ho usata spesso come maschera per il viso e non mi è dispiaciuta, perché era abbastanza astringente e purificante sulla pelle. Per smaltirla più velocemente, negli ultimi tempi l'ho usata per creare dei "fanghi" casalinghi da applicare su cosce e glutei e vi dirò che l'effetto non è stato affatto blando: pelle più compatta e morbida per qualche ora. Non la riacquisterò, perché è oggettivamente troppa! 

Ho terminato gli ultimi due esfolianti / scrub che avevo in casa, ossia il Pure clean powder di Kiko e l'esfoliante purifcante Sugar scrub di L'Oréal. Mi sono piaciuti molto entrambi: il primo, in polvere, agiva come un peeling abbastanza incisivo sulla pelle, mentre il secondo aveva micro-granuli con una buona azione esfoliante, mitigata dalla presenza di un gel che permetteva un bel massaggio sul viso. Sono prodotti validi, soprattutto per pelli impure e delicate che non vogliono aggredire troppo la pelle. 

Ho terminato e già riacquistato le strisce depilatorie viso Lycia per pelli sensibili. Sono le migliori che ho provato, sia per efficacia che per delicatezza sulla pelle. 


Da ultimo, vi mostro un prodotto make up e una maschera per il viso. Questo mese non ho usato molto le maschere mono dose, proprio per smaltire alcuni prodotti in full size, ma ho usato e terminato la Acty mask purificante all'argilla: non mi è piaciuta, perché non l'ho trovata quasi per nulla efficace rispetto ad altre maschere che ho provato. 
Il prodotto make up terminato è il fondotinta Fresh and Fit di Essence. E' un prodotto che inizialmente non apprezzavo, ma che ho rivalutato col tempo: trovo abbia un ottimo rapporto qualità - prezzo, perché è mediamente coprente, ha un effetto pelle sana che mi piace molto e una durata su di me ottima. Vorrei riacquistarlo. 




6 commenti:

  1. A volte io uso gli shampoo che non mi piacciono o che ho pagato poco per lavare i pennelli, mai provato con il balsamo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con lo shampoo il risultato è certamente migliore. Uso il balsamo solo in casi estremi, perché altrimenti non saprei che farci.

      Elimina
  2. Io sto usando gli shampoo di Biolis per lavare i pennelli :)
    Ottimo smaltimento!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io al momento sto usando il sapone di marsiglia per lavare il bucato e devo dire che funziona molto bene.

      Elimina
  3. Peccato per la maschera Acty, vorrei provarle, sto usando i cerottini per il naso e mi stanno piacendo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi pare di averli visti...

      Elimina